Coronavirus, ora rischia anche il GP di Austin. Quando partirà la MotoGP?

0
87

Per il coronavirus ora trema anche il GP delle Americhe, che dovrebbe inaugurare la stagione 2020 di MotoGP. Austin sospende tutti gli eventi pubblici

Il circuito di Austin che ospita il Gran Premio delle Americhe di MotoGP (Foto Ducati)
Il circuito di Austin che ospita il Gran Premio delle Americhe di MotoGP (Foto Ducati)

Con la cancellazione del Gran Premio del Qatar e il rinvio di quello in Thailandia, era passato ad Austin il testimone di gara inaugurale di questa tormentata stagione 2020 di MotoGP. Ma nelle ultime ore anche il GP delle Americhe si ritrova improvvisamente in bilico: a mettere in dubbio il regolare svolgimento della corsa, in calendario per il prossimo 5 aprile, è stata la dichiarazione dello stato di emergenza da parte della città ospitante per via dell’epidemia di coronavirus.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ieri, venerdì, il sindaco Steve Adler, insieme alla giudice Sarah Eckhard della contea di Travis, dove si trova il circuito del Cota, hanno dichiarato senza mezzi termini il “disastro locale” riguardante la minaccia di contagio. Secondo numerose fonti giornalistiche, in Texas si sarebbero già registrati diciassette casi, anche se nessuno di questi riguarderebbe direttamente la città di Austin.

Austin blocca tutti gli eventi pubblici

Questa situazione ha imposto la sospensione di tutti gli eventi che prevedevano oltre 2500 spettatori, a meno che gli organizzatori non siano in grado di dimostrare al Dipartimento di salute pubblica di aver intrapreso misure precauzionali adeguate. È già stata annullata, ad esempio, l’edizione 2020 dell’annuale festival di musica e cinema South by Southwest, che si sarebbe dovuta inaugurare il 13 marzo.

Proprio il giorno precedente a questo annuncio, la Dorna, società organizzatrice del Motomondiale, aveva diramato il calendario aggiornato della stagione, in cui il Gran Premio delle Americhe di Austin figurava come prima tappa della MotoGP. Se però anche questa gara dovesse essere alla fine cancellata, a questo punto sarebbe il GP d’Argentina a Termas de Rio Hondo a dare il via al campionato, il 19 aprile. A meno di ulteriori brutte sorprese, s’intende.

Leggi anche —> La MotoGP non si fa fermare dal coronavirus: “Se serve corriamo a Natale”

Andrea Dovizioso sul circuito di Austin che ospita il Gran Premio delle Americhe di MotoGP (Foto Ducati)
Andrea Dovizioso sul circuito di Austin che ospita il Gran Premio delle Americhe di MotoGP (Foto Ducati)