Stefan Bradl: “Marc Marquez resta il grande favorito”

0
101

Stefan Bradl è certo che Marc Marquez resta il grande favorito per la corsa al Mondiale. Alex Marquez? “Trattato come secondo pilota”.

La Honda di Marc Marquez in pista nei test MotoGP in Qatar (Foto Gold & Goose/Red Bull)
La Honda di Marc Marquez in pista nei test MotoGP in Qatar (Foto Gold & Goose/Red Bull)

Non c’è preoccupazione in casa Honda dopo i test IRTA a Losail, in cui Marc Marquez è dovuto ricorrere alla moto 2019 in dotazione a Nakagami. Il Cabroncito resta il grande favorito per la corsa al titolo mondiale nonostante le difficoltà con l’avantreno della RC213V, riscontrate da tutti i piloti dell’Ala Dorata. Il prolungamento della pausa invernale dovuto all’allerta coronavirus consentirà ai tecnici giapponesi di apportare le necessarie modifiche in vista del primo Gran Premio.

Nessun problema per Marc Marquez

In realtà ciò che ha rallentato il lavoro del marchio è la condizione della spalla destra del campione in carica. Da qui ad Austin avrà un mese in più di quanto preventivato per proseguire la riabilitazione. E arriverò alla prima gara in condizioni ottimali. E anche se l’inverno di prova non è andato così bene, Stefan Bradl crede che Marquez sia ancora il pilota da battere. “Sì, sicuramente. È il campione del mondo e il primo favorito per il titolo”, afferma Bradl a ‘ServusTV’.

Leggi anche -> MotoGP 2020, ufficiale il nuovo calendario: in Thailandia a ottobre

Il tester tedesco ritiene che Marc Marquez sia e resti imbattibile per chiunque, un passo avanti rispetto a qualsiasi avversario. “Ha fatto i test drive con calma perché aveva la spalla operata. Penso che abbia così tanto successo e così esperienza con la Honda. Può controllare lo sviluppo di conseguenza”, ha aggiunto Stefan Bradl. Sul fratello minore di Marc: “Il modo in cui si muove è abbastanza simile, come ho notato durante i primi test. Puoi dire che i due sono correlati. Attualmente viene trattato internamente come il numero 2. Questo è anche logico, perché dovrebbe essere in grado prima di orientarsi prima. Naturalmente questa è anche una nuova esperienza per Marc. Logicamente, i ruoli sono attualmente chiaramente distribuiti.”

Marc e Alex Marquez in sella alle Honda nei test MotoGP in Qatar (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Marc e Alex Marquez in sella alle Honda nei test MotoGP in Qatar (Foto Gold & Goose/Red Bull)