Herve Poncharal: “Dorna pagherà tutti i team MotoGP”

0
110

Herve Poncharal svela qualche “dietro le quinte” dei lavori in corso a Losail. E ringrazia Dorna per aver assicurato le entrate economiche a tutti i team.

Herve Poncharal
Herve Poncharal (getty images)

Senza i sei piloti italiani della MotoGP, la gara in Qatar è inevitabilmente annullata. Nel week-end correranno solo le classi Moto2 e Moto3,  in una cornice di pubblico altrettanto striminzita e un numero ristretto di ospiti all’interno del paddock. Herve Poncharal, presidente IRTA, svela qualche piccolo retroscena di quanto successo negli ultimi giorni che hanno portato ad una precipitazione degli eventi.

Dorna e FIM hanno cercato in ogni modo di salvare la gara, ma contro l’intransigenza del governo del Qatar tutto è stato vano. “Abbiamo aspettato fino all’ultimo momento per annunciare questa decisione, perché abbiamo cercato di salvare il Gran Premio della MotoGP fino a domenica all’inizio della serata, parlando con le autorità locali – ha spiegato Herve Poncharal a Paddock-GP.com -. Ma queste erano irremovibili ed è una decisione che si rispetta poiché il Qatar è per il momento poco influenzato dal coronavirus”.

Leggi anche -> Come cambia il calendario MotoGP: in bilico anche la terza gara

Lavori in corso a Losail

A Losail restano ancora i container che dovrebbero partire per l’Europa agli inizi della settimana prossima. “Avevamo lasciato tutto lì pensando che avremmo ripreso a lavorare mercoledì. Dobbiamo inviare una parte del team MotoGP in Qatar per rimontare le moto, metterle nella configurazione di trasporto nelle casse e chiudere il box. Per quanto riguarda Tech3 – ha proseguito il manager francese – , partiremo quindi con metà del nostro team MotoGP, e mentre la Moto2 Moto3 girerannom saremo nel nostro box per fare tutto questo, come penso anche gli altri team MotoGP”.

Le operazioni smontaggio riguardano anche i fornitori carburante Elf e gomme Mchelin, ch qui ha portato centinaia di pneumatici. “Oltre alle attrezzature che rimarranno sul posto prima di partire per il Texas, invieremo sicuramente il numero massimo di parti di prova, carrozzeria, telaio e altri a casa nostra a Bormes-les-Mimosas per poterle preparare da configurazione gara”. Carmelo Ezpeleta ha assicurato che tutti i team avranno la loro parcella economica nonostante l’annullamento della gara. “Dal punto di vista finanziario, è ovvio che per noi è molto importante avere tutte le garanzie del promotore Dorna… Questo è qualcosa di molto importante perché abbiamo trascorso un intero inverno senza gara, quindi senza entrate finanziarie, perché le gare rimangono per noi una grande parte del nostro reddito. Questo è qualcosa che ci rassicura tutti e vorrei ringraziare Dorna per aver confermato questo 100%”.

Herve Poncharal (getty images)