L’allarme Coronavirus sta cominciando ad avere effetti anche sul programma della F1.  Mentre il futuro delle gare resta in forse, Ferrari e Pirelli annunciano una decisione.

La Ferrari di Charles Leclerc in pista nei test F1 di Barcellona (Foto Ferrari)
La Ferrari di Charles Leclerc in pista nei test F1 di Barcellona (Foto Ferrari)

La scuderia di Maranello e il fornitore unico di pneumatici del Circus hanno fatto sapere che rinunceranno alla sessione di test prevista a Fiorano per quanto concerne lo sviluppo delle gomme da bagnato.

La motivazione è ovviamente da ritrovarsi nei timori di contagio per il Coronavirus. “A causa delle politiche restrittive adottate a seguito della diffusione del virus COVID- 19, le prove relative alle coperture da 18 pollici fissate per il giorno 5 marzo sono state rimandate”, si legge sul tweet pubblicato dalla Rossa a conferma di come non si tratti di una cancellazione, ma soltanto di uno spostamento alla prima data utile.

Prima che scoppiasse il caos che ormai ben conosciamo sul circuito legato alla Ferrari aveva girato l’Alfa Romeo per effettuare lo shakedown della sua nuova C39 con Kimi Raikkonen al volante.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Nel mese di febbraio Ferrari e Pirelli avevano già preso parte ad un test sul tracciato andaluso di Jerez de la Frontera orientato agli pneumatici 2021. In quel caso però in versione da asciutto. Allora, alla guida di una SF90 ritoccata a livello di sospensioni per adattarsi alle nuove scarpe c’era stato Charles Leclerc. Il #16 aveva compiuto un totale di 130 giri senza riscontrare problemi. Unico intoppo la nebbia che aveva ritardato l’inizio del turno.

Chiara Rainis

Leggi anche —> La solidarietà dei team rivali alla Ferrari: “Non si parte senza di lei”

(©Getty Images)