Oscar Haro, direttore sportivo del Team LCR ha parlato del possibile ritiro di Valentino Rossi dando la propria opinione sulla cosa.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi in questa stagione dovrà cercare di capire se è ancora in grado di poter lottare con i primi della classe, in caso contrario allora abbandonerà la propria carriera motociclistica per dedicarsi ad altre attività. Intanto però Yamaha ha già messo sul piatto un contratto da ufficiale per lui con il team clienti Petronas.

Durante un’intervista con i colleghi della rivista Motociclismo Oscar Haro, direttore sportivo del Team LCR, parlando del futuro del Dottore ha così affermato: “Si dice sempre che per un pilota il suo più grande rivale è il compagno di team, ma per uno come Rossi il rivale principale è il suo ego. Penso che dovrebbe ritirarsi perché è ancora al vertice”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Haro: “Se Marquez fallisce Rossi può vincere”

Il manager ha poi proseguito: “Vale è ancora un pilota che se Marquez fallisce può diventare campione, ma la vedo una cosa difficile. In questo momento è nella posizione perfetta per ritirarsi, lascerebbe un ricordo buono non come Schumacher che ha ridotto la propria immagine dopo il ritorno ottenendo brutti risultati. L’ultima cosa che Vale dovrebbe fare è andare in un team meno importante pur di continuare a correre”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Losail international circuit,Qatar MotoGp test,day3 🎥 @motogp 📸 @falex79 @gigisoldano

Un post condiviso da valeyellow46 (@valeyellow46) in data:

La Yamaha confermando Vinales e promuovendo Quartararo nella squadra ufficiale ha di fatto sfilato Valentino dal team factory. Nonostante ciò la squadra di Iwata ha comunque garantito al Dottore, qualora decidesse di continuare, un trattamento da pilota ufficiale nella squadra clienti con una moto factory.

Antonio Russo

Rossi (Getty Images)
Rossi (Getty Images)