SBK, Van der Mark: “Peccato per il podio, ma Yamaha è migliorata”

0
41

Michael Van der Mark lascia Phillip Island con un 4° posto in Gara-2 e tanto ottimismo in vista del prossimo round in Qatar.

Michael Van der Mark
Michael Van der Mark a Phillip Island (©Getty Images)

Il pilota ufficiale della Yamaha Michael van der Mark in gara-2 a Phillip Island ha mancato l’assalto al podio per un soffio, ma tutto sommato il Mondiale SBK comincia oltr eogni previsione per il pilota olandese. Nella Supersport Race l’olandese ha dovuto assistere alla prima vittoria della stagione di Jonathan Rea (Kawasaki) perché la Yamaha non è stata così facile da gestire come il giorno prima. E’ arrivato 5° al termine dei dieci giri.

In vista della seconda gara Van der Mark ha risolto qualche problema di grip, rendendosi autore di una partenza perfetta. “Abbiamo iniziato la gara come sabato, ho provato a guidare davanti, ma non proprio davanti e senza aumentare il ritmo. Mi ha aiutato il fatto che Jonathan sia stato a lungo in testa alla gara. Negli ultimi due giri il ritmo è aumentato, ma purtroppo non sono riuscito a tenere il passo nell’ultimo giro perché la mia gomma posteriore era distrutta. Un po’ deludente, ma penso che dobbiamo essere soddisfatti dei punti”.

Adesso il 27enne olandese guarda con grande ottimismo alla prossima gara in Qatar, in programma fra due settimane. La Yamaha R1 è migliorata su un tracciato dove solitamente in passato ha faticato, gli aggiustamenti di elettronica sembrano funzionare alla grande, ma occorrono ulteriori conferme. “La Yamaha è migliorata molto, soprattutto su questa pista dove abbiamo sempre avuto grossi problemi in passato. La base dell’R1 è più forte, abbiamo lavorato sull’elettronica solo la scorsa settimana. Anche la nostra velocità massima è buona – ha concluso Van der Mark – e spero che potremo essere veloci anche su altre piste.