Poco prima del Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, Volkswagen mette in mostra l’ottava generazione della sua amata utilitaria sportiva, la Golf GTI 2021.

volkswagen gt
(Image by Motor1)

 

All’esterno, la Volkswagen ha incluso alcuni miglioramenti stilistici chiave per contraddistinguere la GTI dalla Golf di base. Il frontale presenta una barra luminosa standard sopra la griglia del radiatore, che presenta anche accenti rossi specifici per la GTI. Questo crea una barra di luce continua che si estende su gran parte del volto dell’auto ed è probabilmente la caratteristica di design più sorprendente. Anche i nuovi gruppi ottici opzionali a LED nell’enorme paraurti anteriore a nido d’ape sono unici, aggiungendo un ulteriore stile al volto più aggressivo della GTI. Questa GTI indossa una nuova ruota che è simile alla vettura precedente, anche se con un design più spigoloso a cinque raggi. Le caratteristiche pinze dei freni rosse, tuttavia, sono ancora presenti.

I nuovi fanali posteriori a LED hanno un design elegante e nella parte posteriore spicca uno spoiler posteriore modificato. Ci piace anche il dettaglio deciso del diffusore posteriore, che comprende anche i terminali a doppio scarico. L’iconico logo GTI rosso è di un nuovo font e si sposta al centro del veicolo dall’angolo inferiore.

volkswagen gti
(Image by Motor1)

Nonostante i puristi dovrebbero già adorare i sottili miglioramenti dell’esterno, c’è molto altro da scoprire all’interno. Ogni GTI è dotata di un nuovo sistema di infotainment da 10 pollici che si trova sopra la pila centrale, di indicatori digitali e di illuminazione ambientale con 30 colori tra cui scegliere. Opzionale è il più grande cluster digitale da 10,2 pollici, che include la navigazione integrata nel touchscreen centrale.

Volkswagen ha mantenuto i sedili a plaid preferiti dai fan, che incorporano cuciture rosse specifiche GTI e altri accenti rossi. Le sorelle GTE e GTD di questa vettura indossano rispettivamente i colori blu e grigio. La console centrale è stata completamente rielaborata e dispone di un nuovo selettore del cambio a filo per la DSG e di un pulsante di avvio/arresto che lampeggia in rosso prima di accendere il motore. Infine, un volante ridisegnato indossa il nuovo logo Volkswagen, insieme a una sezione centrale più grande e a una colorazione con un accento ancora più rosso.

volkwagen int
(Image by Motor1)

 

Simile alla generazione precedente, la nuova GTI utilizza un motore quattro cilindri turbo da 2,0 litri che si accoppia a un cambio manuale standard a sei marce o a un cambio DSG a doppia frizione a sette marce opzionale.

I modelli europei hanno una potenza nominale di 245 cavalli e 370 Newton-metri di coppia. La nuova GTI utilizza un assale anteriore McPherson e sospensioni posteriori multi-link, anche se esiste un nuovo sistema di controllo adattivo del telaio. Conosciuto come DCC, il sistema reagisce alle condizioni della strada, tenendo conto anche dell’input dello sterzo, della frenata e dell’accelerazione per cambiare gli ammortizzatori adattivi quasi istantaneamente. Volkswagen afferma che questo nuovo sistema consentirà un’autonomia molto migliorata tra il comfort e le modalità di guida sportiva.

Anche se è ancora troppo presto per avere un quadro completo con la nuova GTI, compresi i prezzi e le prestazioni, questo è sicuramente un debutto promettente. Volkswagen conserva molti degli spunti più amati dalle generazioni passate, mentre orienta la GTI verso il futuro con i suoi interni.