Superbike, Davies delude a Phillip Island: “Gara compromessa dalla qualifica”

0
116

Chaz Davies rammaricato per i risultati non soddisfacenti ottenuti in Superpole e Gara 1 Superbike a Phillip Island. Il pilota Aruba Ducati deve migliorare.

Chaz Davies Superbike
Chaz Davies (©Getty Images)

Chaz Davies deludente nella prima manche Superbike in Australia. Partito sedicesimo a causa di un Superpole disastrosa, ha chiuso ottavo al traguardo.

Nettamente perso il confronto con il suo compagno Scott Redding, arrivato terzo con oltre 11″ di vantaggio su di lui e vicinissimo alla vittoria. Il pilota gallese ha una Ducati Panigale V4 R molto competitiva e doveva sfruttarla meglio nelle qualifiche, dato che in gara la gestione delle gomme era fondamentale. Non si poteva spingere dall’inizio alla fine senza pensare un po’ agli pneumatici.

Leggi anche -> SBK, la caduta di Jonathan Rea a Phillip Island (VIDEO)

Superbike 2020, Davies vuole riscattarsi a Phillip Island

Davies al sito ufficiale Ducati ha commentato quanto successo oggi in Australia, non nascondendo il suo rammarico: «Purtroppo la posizione di partenza ha compromesso la gara. Non siamo riusciti in qualifica a sfruttare la gomma Q e dobbiamo capire come risolvere questo problema. Da metà gara il mio passo non era male, stavo girando con tempi vicini a quelli del gruppo di testa ma ovviamente il gap era troppo grande per poter provare a recuperare. Nella Superpole Race di domani sarà importante recuperare delle posizioni per poter partire in una condizione migliore».

Nella Superpole Race avrà solamente 10 giri a disposizione per risalire dalla diciassettesima casella della griglia. Per il pilota del team Aruba Racing sarebbe importante riuscire a chiudere nelle prime nove posizioni per prendere punti e partire nelle prime tre file in Gara 2. Un weekend sotto le aspettative finora, ma può ancora provare a fare qualcosa di buono.