SBK, Leon Haslam beffato dalla gomma: “Superpole Race buona occasione”

0
57

Leon Haslam ha chiuso al 5° posto la prima gara SBK a Phillip Island con la Honda. Podio mancato a causa dell’usura della gomma posteriore.

Leon Haslam (getty images)

La stagione SBK 2020 inizia con una degna sufficienza per le Honda. Leon Haslam chiude al 5° posto con circa 4 decimi di ritardo dal vincitore. Fino al 19° giro della prima gara a Phillip Island, Leon Haslam era meno di un secondo indietro con la nuova Honda CBR1000RR-R. “Avremmo potuto vincere”, ha detto il britannico.

Si è comportato bene con la nuova CBR1000RR-R ed è costantemente arrivato tra i primi cinque sia nelle prove che in Superpole. Il 36enne era quinto sulla griglia di partenza, distaccato di appena 0,3 secondi dal secondo posto. Il veterano ha combattuto in modo decisivo nel gruppo di testa, ma al 20° giro il suo gap è cresciuto a dismisura a causa di qualche problema di troppo con le gomme. “A metà gara ho iniziato ad avere dei problemi con l’aderenza, in particolare sul lato sinistro della gomma. Le prestazioni del motore sono iniziate un po’ troppo decise. Ad essere sincero, penso che il nostro ritmo sia stato abbastanza buono per vincere”.

Il consumo della gomma posteriore

L’unico vero problema è l’usura della gomma posteriore nelle fasi finali, che lo ha costretto a rallentare negli ultimi giri della gara australiana, pur riuscendo a vincere la sfida interna contro Alvaro Bautista che ha tagliato il traguardo in sesta piazza. “È stato facile per me guidare nel primo gruppo. “Quello su cui dobbiamo lavorare un po’ è una potenza un po’ più delicata nelle curve veloci in modo che la gomma rimanga viva. Questo è chiaro e ci lavoreremo”.

Leggi anche -> Superbike, Rea punge Sykes: “Ha già fatto queste manovre e le rifarà”

Leon Haslam potrebbe puntare ad un podio nella Superpole Race di dieci giri… “La breve distanza è sicuramente un vantaggio per me. Anche se avevamo già troppa ruota dal primo giro eravamo ancora veloci, quindi non sembra male. La velocità massima è buona, la moto funziona correttamente in frenata. Dobbiamo ancora mettere tutto insieme nel migliore dei modi”.

Leon Haslam (getty images)