Scott Redding leader del primo giorno di prove libere Superbike in Australia. Il pilota Ducati ha inflitto distacchi importanti ai rivali. Jonathan Rea a oltre mezzo secondo.

Scott Redding Superbike
Scott Redding (foto WorldSBK.com)

È andata in archivio la prima giornata di Prove Libere del round Superbike in Australia. Una prima sessione caratterizzata da pioggia e una seconda nella quale invece i piloti hanno potuto correre con una pista asciutta.

Sia al mattino che nel pomeriggio è stato Scott Redding a mettersi in prima posizione a Phillip Island. Nella FP2 il pilota del team Aruba Racing Ducati ha chiuso con il miglior tempo di 1’30″436. Il campione BSB 2019 ha inflitto un distacco da ben 418 millesimi a Toprak Razgatlioglu, secondo con la Yamaha R1 del team Pata e seguito a poca distanza dal compagno Michael van der Mark (+0″469).

Buona quarta posizione per la Honda di Leon Haslam, che incassa mezzo secondo tondo da Redding. Bene anche Loris Baz (+0″537), quinto con la Yamaha del team Ten Kate. Jonathan Rea chiude solo sesto a 542 millesimi da Redding. Da capire se il campione Kawasaki si sia nascosto o abbia avuto qualche problema. Dietro di lui Tom Sykes su BMW.

Ottavo tempo per Alvaro Bautista (+0″765) sulla seconda Honda del team HRC. Completano la top 10 Michael Ruben Rinaldi (Ducati Go Eleven) e Xavi Fores (Kawasaki Puccetti). Solo undicesimo Alex Lowes, compagno di Rea. Addirittura tredicesimo Chaz Davies. Sedicesima posizione per il rookie italiano Federico Caricasulo del team GRT Yamaha.

Superbike Australia, risultati Prove Libere: tempi ufficiali e classifica finale.

classifica prove libere sbk
Classifica Prove Libere 2 Superbike a Phillip Island