Marco Lucchinelli non ha dubbi. Secondo l’ex pilota quando Valentino Rossi smetterà di correre non cambierà niente in MotoGP.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi si appresta a vivere una stagione molto importante per la sua carriera. Il rider di Tavullia, infatti, dovrà decidere se proseguire o meno in MotoGP anche nella prossima stagione. Il pilota italiano dall’alto dei suoi 41 anni si diverte ancora ad andare in moto e vorrebbe volentieri proseguire, ma per farlo sente il bisogno di ricevere la sentenza dal giudice più duro del mondo: la pista.

Qualora, infatti, il Dottore dovesse essere competitivo per giocarsi quantomeno il podio durante questo 2020 allora con molta probabilità apporrà la propria firma su un nuovo contratto. Ad attenderlo però non ci sarà la solita Yamaha factory, ma una M1 ufficiale del team Petronas.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Rossi pronto a proseguire in Petronas

La Yamaha, infatti, messa alle strette dalle tante richieste piovute dagli altri team sui propri giovanissimi piloti ha dovuto accelerare i tempi mettendo subito sotto contratto per i prossimi due anni Quartararo e Vinales. La casa di Iwata però non ha lasciato a piedi Valentino. Il #46, infatti, ha ricevuto sul tavolo una proposta di contratto da pilota ufficiale, con moto ufficiale e trattamento da ufficiale nella squadra che oggi ospita Quartararo.

In tanti però si chiedono cosa ne sarà di questa MotoGP il giorno in cui Valentino Rossi deciderà definitivamente di appendere il proprio casco al chiodo. Molti sostengono che il Motomondiale perderà più del 50% dei propri ricavi attuali, altri invece sono più cauti. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, Lucchinelli interrogato sul tema ha così risposto: “Quando Rossi smetterà le cose andranno avanti come è sempre accaduto”.

Antonio Russo

Rossi (Getty Images)
Rossi (Getty Images)