La bella storia di Sophie Floersch. Dalla morte in faccia alla F3

Sophie Floersch, viva per miracolo dopo il terribile incidente di Macao del 2018, disputerà il campionato mondiale di F3. 

Sophie Floersch (©Getty Images)

Alla luce del violento botto di cui era stata protagonista  tra i muretti cittadini della celebre corsa asiatica, in pochi credevano che ce l’avrebbe fatta a tornare al volante ed invece, grazie alla forte determinazione che contraddistingue tutti gli atleti, la giovane tedesca si è rimboccata le maniche e lavorando sodo è tornata in men che non si dica alla guida prima di una EMLS e poi di una monoposto nella Formula Regional Europea.

Non fosse abbastanza, per lei si ora è aperta una nuova opportunità. L’ingresso tra i grandi, ovvero in una delle tre categorie spalla del mondiale di F1.

La 19enne correrà infatti in F3 per la Campos Racing, al fianco di Alex Peroni e Alessio Deledda.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Sarà la prima stagione con queste vetture, con le gomme Pirelli, nonché con il DRS“, ha affermato la driver della Baviera. “Non ci sarà modo di effettuare molti test, per cui dovrò adattarmi velocemente. In ogni caso ci tengo a competere al livello dei migliori. Per me ciò che conta è trarre il massimo da ogni weekend lavorando assieme al team e divertendomi“.

Grazie a buone capacità e a tanta perseveranza nonostante le brutte avventure, la Floersch è riuscita ad ottenere una promozione che potrebbe, e speriamo, possa diventarlo, una motivazione in più per le ragazze che sognano di entrare nel mondo del motorsport, ma che per qualche ragione si sentono frenate.  Esempi come il suo o come quello di Jamie Chandwick sono sicuramente da seguire, a differenza delle varie Susie Wolff, presente sui circuiti solo per merito del marito famoso, o peggio ancora della desaparecida Carmen Jorda, influencer e patita delle foto marchetta con i vestiti e le borse firmate più che vera pilota.

Sophia Floersch (Foto Christian Augustin/Getty Images)
Sophia Floersch (Foto Christian Augustin/Getty Images)

Chiara Rainis