DS 9, il debutto della berlina di lusso disponibile “in tutto il mondo”

C’è un nuovo protagonista nel segmento delle berline di lusso, si chiama DS9 e viene dalla Francia.

La DS 9 è stata svelata ufficialmente, in sella a una versione modificata a trazione anteriore EMP2 della PSA. DS la definisce una berlina di grandi dimensioni, anche se con un passo di 2,8 m è un po’ più corta di una BMW Serie 5. In ogni caso, è la prima berlina del marchio di dimensioni significative, ed è ben equipaggiata con una serie di caratteristiche disponibili.

È anche un ibrido plug-in. Sotto la carrozzeria a quattro porte si trova il motore a benzina PureTech collegato ad un unico motore elettrico, che sviluppa un totale di 225 cavalli combinati. Una batteria da 11,9 kWh dà alla DS 9 un’autonomia di sola elettricità tra i 40 e i 50 chilometri, e il motore elettrico spinge l’auto lungo l’autostrada ad una velocità massima di 135 km/h senza intervento della benzina. Il propulsore è la prima di tre offerte per la DS 9 – una versione da 250 CV sarà disponibile in seguito, così come un modello ad alte prestazioni con 360 CV e trazione integrale. Indipendentemente dalla potenza, i cambi di marcia sono gestiti da un cambio automatico a otto velocità.

Per quanto riguarda la tecnologia disponibile della DS 9, essa inizia con un sistema di sospensioni attive che scansiona la strada davanti a sé alla ricerca di imperfezioni sulla superficie. Lavorando con questo e con un carico di altri sensori, DS sostiene che la berlina può prevedere le condizioni della strada e regolare gli ammortizzatori di conseguenza per una guida fluida. Quando il sole tramonta, i fari attivi a LED offrono cinque diverse impostazioni per varie condizioni, tra cui città, campagna, guida in autostrada, parcheggio e maltempo. Un sistema di visione notturna disponibile vede anche al buio e proietta immagini sul quadro strumenti digitale della DS 9.

Parlando degli interni, la DS 9 adotta un approccio minimalista con un grande touchscreen centrale che funge da punto focale per la maggior parte dei sistemi di bordo. Le informazioni critiche sono gestite da un secondo display digitale per il conducente, mentre per gli audiofili è presente un sistema audio a 14 altoparlanti. Come per la maggior parte dei marchi di lusso, DS offre un servizio di personalizzazione chiamato DS Inspirations che può mescolare e abbinare tutti i tipi di pelle, Alcantara, illuminazione d’atmosfera e altri tocchi speciali per creare un’atmosfera su misura.

ds9 2
(Image by Motor1)

Naturalmente, essendo una berlina di lusso nel 2020, la DS 9 è disponibile con una vasta gamma di sistemi di assistenza alla guida. Offre un funzionamento semi-autonomo di livello 2 per un uso limitato sulle autostrade, il che significa che il cruise control adattivo, la frenata automatica e l’assistenza alla guida fanno parte del pacchetto. Mentre alcuni veicoli offrono il cambio automatico di corsia con l’indicatore di direzione, il DS 9 disinserisce i suoi comandi automatici se viene utilizzato l’indicatore di direzione. Allo stesso modo, nel traffico, l’auto si spegne se si ferma per più di tre secondi, richiedendo l’intervento umano per ripartire.

DS dice che la nuova berlina sarà in vendita a partire dalla seconda metà del 2020, ma le informazioni sui prezzi non sono disponibili.Sarà inoltre venduta “in tutto il mondo“.