Toto Wolff pensa che la Red Bull possa essere il vero avversario della Mercedes, snobbando quindi in un certo senso la Ferrari.

Toto Wolff (Getty Images)
Toto Wolff (Getty Images)

La Ferrari, dopo anni vissuti in ombra vuole ritornare a lottare per il Mondiale. La Rossa, infatti, da diverso tempo si ritrova a mollare il sogno del titolo già a metà campionato e con questa che sta per arrivare sono addirittura 13 stagioni senza aver portato a casa un titolo piloti e 12 senza quello costruttori.

Un’astinenza che mai si era vista dalle parti di Maranello, eccetto il ventennio che ha separato il Mondiale vinto da Scheckter da quello vinto da Schumacher. Secondo quanto riportato da “Sky Sport”, però sembra proprio che a credere meno in questa Ferrari siano proprio i suoi avversari.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Wolff non crede ad una Ferrari così in crisi

Toto Wolff, infatti, ha così dichiarato: “Credo che la Red Bull sarà il nostro più grande avversario perché Verstappen potrebbe essere il campione del mondo più giovane della storia. Penso che Red Bull e Marko metteranno molta enfasi in questo, sarebbe qualcosa di speciale per loro. Quindi penso che Red Bull sarà il team a cui dare maggiore attenzione nel 2020″.

Il team principal della Mercedes però non crede però ad una Ferrari in crisi. Secondo il manager austriaco, infatti, la Rossa si sarebbe nascosta durante i test per non mostrare il suo vero potenziale. Effettivamente, nonostante le prestazioni non siano state di certo molto confortanti sinora, a Maranello si sono visti davvero pochi musi lunghi, segno evidente che qualcosa bolle in pentola.

Antonio Russo

Wolff (Getty Images)
Wolff (Getty Images)