Superbike, test Phillip Island: tempi e classifica day-2. Rea in testa

0
279

Jonathan Rea leader dell’ultimo giorno di test Superbike in Australia. Sul circuito di Phillip Island tanta attività oggi. Nel weekend inizia il campionato SBK 2020.

Jonathan Rea
Jonathan Rea (foto WorldSBK)

È andato in archivio il secondo e ultimo giorno di test pre-campionato Superbike 2020. Sul circuito di Phillip Island è stato Jonathan Rea a registrare il miglior tempo in 1’30″448.

Il campione della Kawasaki oggi ha lavorato molto sul passo gara, facendo dei long run utili a capire il comportamento di moto e gomme sulla distanza. È stato anche protagonista di una caduta, per fortuna senza conseguenze. Il primo inseguitore del cinque volte iridato SBK è Loris Baz con la Yamaha del team Ten Kate Racing. Di 76 millesimi il gap accusato dal francese, molto efficace con la sua R1. Sta usando il motore 2019 e non il 2020, quindi ciò che sta facendo ha ancora più valore.

Terzo Tom Sykes, che mette la sua BMW S 1000 RR a 120 millesimi dalla Kawasaki di Johnny. Ha lavorato sull’equilibrio della moto, usando anche un nuovo ammortizzatore posteriore. Quarto Toprak Razgatlioglu (+0″304) con la Yamaha R1 del team ufficiale. Oggi il pilota turco ha lavorato in maniera più efficace sul ritmo gara.

Buon quinto tempo per Leon Haslam, che sulla Honda della squadra HRC ha chiuso con 434 millesimi di ritardo dal suo ex compagno Rea. Per Pocket Rocket nuovi progressi in sella alla CBR1000RR-R, una moto nuova e che richiede del tempo per esprimere il suo potenziale completo. Tuttavia, il figlio d’arte nei test pre-campionato WorldSBK è andato bene.

Sesta posizione per Scott Redding (+0″437), che ha proseguito nel lavoro inerente l’assetto da gara. Essendo un debuttante nel Mondiale Superbike ha sfruttato questi due giorni per capire meglio le gomme e la moto. I dati 2019 di Alvaro Bautista lo hanno aiutato, anche se fisico e stile di guida del pilota britannico sono diversi.

Dietro di lui la Yamaha ufficiale di Michael van der Mark (+0″629). L’olandese è anche scivolato nel corso della sessione mattutina. Buon ottavo tempo per Michael Ruben Rinaldi (+0″959) sulla Ducati Panigale V4 R del team Go Eleven. Precede la BMW di Eugene Laverty e la Honda di Alvaro Bautista. Lo spagnolo, autore anche di una caduta, riesce a chiudere in top 10 ma accusa 1″ da Rea. Riesce comunque a fare meglio di Chaz Davies, undicesimo, sul giro secco.

Classifica Superbike test Phillip Island
Classifica day 2 test Superbike a Phillip Island