Test Losail, Aleix Espargarò: “Potenziale Aprilia confermato anche in Qatar”

Aprilia chiude i test invernali con soddisfazione. Aleix Espargarò promuove la RS-GP 2020 e ora guarda alla prima gara.

Aleix Espargarò
Aleix Espargarò

Dopo l’esordio in Malesia Aprilia ha trovato le attese conferme in Qatar. La RS-GP è una moto che può dare tante soddisfazioni, anche se la strada non sarà subito in discesa. Aleix Espargarò chiude al 13esimo posto con mezzo secondo di ritardo dal miglior crono assoluto siglato dalla Yamaha di Vinales.

Per l’Aprilia Racing Team Gresini il programma di prove e test è stato estremamente intenso, Aleix Espargaró e Bradley Smith hanno lavorato moltissimo sia per consolidare la base tecnica sia per iniziare a sviluppare la RS-GP soprattutto in ottica gara. Nell’ultimo giorno di prove Aleix ha realizzato un long run con un passo sull’1’55 medio e basso. Il suo miglior crono nella tre giorni è stato di 1’54.432. “Sono stati tre giorni intensi. Non abbiamo percorso tantissimi giri ma abbiamo lavorato parecchio, tenendo conto anche degli inevitabili inconvenienti di gioventù della RS-GP. Nel complesso abbiamo confermato anche su questa pista il potenziale che si era già visto in Malesia. Specialmente oggi nella simulazione di gara: sono riuscito a tenere un buon ritmo, anzi il feeling andava migliorando giro dopo giro”.

Le impressioni di Smith

Da qui alla prima gara i tecnici Aprilia proseguiranno con la rielaborazione dei dati raccolti, per arrivare al GP di Losail dell’8 marzo con una buona base di partenza per la RS-GP. Molto probabilmente sarà il collaudatore britannico ad affiancare Aleix Espargarò. “Su una moto completamente nuova ogni giro vale oro – ha dichiarato Bradley Smith -, la prima gara del calendario è dietro l’angolo ed è necessario affrettare il processo di crescita per avere una buona base con cui iniziare. Dal punto di vista della guida sono contento dei progressi fatti per quanto riguarda il ritmo, mentre mi manca ancora un po’ di fiducia quando si tratta di cercare il giro veloce. Ma in questo momento non è la cosa più importante”.

Leggi anche —> Rivola fa il pompiere nella lite tra Iannone ed Espargaro

Aleix Espargarò