Massimo Rivola ha provato a spegnere le polemiche tra Andrea Iannone e Aleix Espargaro dopo che i due si erano beccati attraverso i media.

Massimo Rivola (Getty Images)
Massimo Rivola (Getty Images)

In casa Aprilia non si è vissuto proprio un bellissimo inverno. La bomba scoppiata sul caso Iannone ha complicato, infatti, i piani della casa di Noale che si è ritrovata a sviluppare la moto per un pilota che forse potrebbe non correre. Nonostante questi problemi il marchio italiano è riuscito comunque a mettere in piedi una moto di ottimo livello, che sinora ha già stupito tutti per prestazioni.

Come riportato da “Sky Sport”, Massimo Rivola ha così dichiarato: “Se il buongiorno si vede dal mattino direi che abbiamo una buona base di partenza. Siamo abbastanza soddisfatti, dobbiamo raggiungere ancora l’affidabilità, trovare prestazioni, ma la base è molto buona e siamo soddisfatti. Il motore è ancora alle prime armi, ma sicuramente è molto più guidabile del precedente e quindi ci fa sperare bene per lo sviluppo durante l’anno”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Rivola: “Positivo avere due cavalli di razza”

Riguardo agli obiettivi, invece, Rivola ha ammesso di voler puntare quantomeno a portare le moto nella top-5 in alcuni GP, ma ha anche aggiunto che il podio è un sogno da poter accarezzare in qualche gara. Insomma il progetto Aprilia sembra pronto a spiccare il volo.

Rivola ha poi parlato anche di Iannone: “Io credo che la sentenza arriverà già settimana prossima, prima del GP del Qatar così da dare ad Andrea la possibilità, difficile, già di correre la prima gara. Tutta la documentazione che abbiamo consegnato scagiona Andrea e dà tutte le risposte del caso. Toccherà poi alla giuria decidere, spero che sia una giuria che guardi i risultati scientifici. Per noi il pilota è innocente, hanno chiesto 4 anni, ma rovinare la carriera ad un pilota che non ha fatto niente è ancora rovinare la carriera ad un uomo quindi in caso di sentenza avversa faremo ricorso”.

In questi giorni però a tenere banco c’è stata anche la polemica tra lo stesso Iannone e Aleix Espargaro con quest’ultimo che avrebbe accusato il pilota di Vasto di essersi preso tutto il merito dello sviluppo della nuova moto. In tal senso Rivola ha così chiosato: “Il rapporto tra Andrea e Aleix è bellissimo, sono due cavalli di razza che scalciano. Va benissimo così ed è uno dei motivi per i quali non vedo l’ora che Andrea ritorni. Per Aleix avere un compagno come Andrea che ti mette sempre sulla corda ti aiuta a fare ancora meglio, quindi ben vengano queste dichiarazioni al pepe. Aleix è un po’ il nostro capitano perché è qui da tanti anni, ma è bello avere due piloti così forti e li seguiamo entrambi”.

Antonio Russo

Iannone (Getty Images)
Iannone (Getty Images)