È già scontro Ferrari-Mercedes. Ma la tecnica chi favorirà?

0
1770

La Mercedes finora sembra aver puntato su soluzioni più ardite, mentre la nuova Ferrari è apparsa più standard. Chi avrà ragione in avvio di mondiale?

(©Getty Images)

Alla guerra bisogna andare armati a dovere ed è ciò che le Frecce d’Argento hanno cercato di fare progettando la W11. Come dichiarato dal direttore tecnico James Allison, la paura di essere raggiunti dalla concorrenza già dalle prime fasi del campionato che scatterà dal 15 marzo in Australia era talmente alta, da aver portato il team di Stoccarda ad investire parecchi denari in un progetto che come noto durerà soltanto da qui a fine novembre visto che il 2021 proporrà auto del tutto rivoluzionate.

Abbiamo apportato centinaia di modifiche“, ha spiegato l’inglese a La Gazzetta dello Sport riferendosi alle diversità rispetto alla W10. “Nel frontale della monoposto, è stata cambiata la geometria delle sospensioni ottenendo anche vantaggi aerodinamici. Poi abbiamo fatto un grande investimento nella parte centrale del telaio, collocando in basso gli elementi anti intrusione per alzare le bocche di raffreddamento dei radiatori. Infine abbiamo disegnato una sospensione posteriore estrema per aumentare il downforce“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Armata altresì di sistema DAS, la Mercedes di oggi pare imbattibile, ma dalla seconda e ultima sessione di test invernali in programma dal 26 al 28 febbraio, anche la Ferrari dovrebbe tirare fuori qualche coniglio dal cilindro: nello specifico un’ala anteriore e una posteriore rinnovate per aumentare il carico, e un cofano motore ancora più stretto di quello visto finora. Qualche ritocco è atteso pure attorno all’area della sospensione posteriore, per evitare il ripetersi di episodi come quello che ha colpito la Haas di Kevin Magnussen venerdì scorso quando, il danese, è andato a finire contro le barriere della curva 7 del Catalunya a seguito del cedimento di una sezione in carbonio.

Basterà questo al Cavallino per arginare l’ennesima cavalcata d’argento? E’ ancora presto per dirlo. La speranza è che il gruppo tecnico di Maranello riesca a trovare qualche escamotage furbo come quelli della rivale.

Leggi anche —> Ferrari già in crisi? La Mercedes non ci crede: “Ha depotenziato il motore”

Charles Leclerc in pista nei test F1 di Barcellona (Foto Ferrari)
Charles Leclerc in pista nei test F1 di Barcellona (Foto Ferrari)

Chiara Rainis