Luca Marini punta ad una stagione al vertice della Moto2 per realizzare il suo sogno: affiancare suo fratello in classe regina.

Luca Marini

Luca Marini lascia Jerez de la Frontera con un sedicesimo posto, ma non sembra preoccupato dal risultato finale. Nella stagione 2020 di Moto2 vuole puntare in alto, magari a quella top-3 che potrebbe garantirgli di trovare un posto nell’olimpo della classe regina, magari riuscendo a condividere la pista con suo fratello Valentino Rossi. Un sogno che tanti fan vorrebbero diventasse realtà, ma che rischia di infrangersi se il Dottore non rinnoverà l’avventura in MotoGP o se Luca Marini non riuscirà a conquistare l’ascesa.

Leggi anche —> Moto2 test Jerez: Bezzecchi secondo, Marini lavora “diversamente”

Il pilota Sky Racing Team VR46 vuole ottenere “molti buoni risultati nel 2020”. Nel test IRTA di tre giorni a Jerez, il nuovo arrivato Marco Bezzecchi ha convinto con il secondo miglior tempo in sella alla Kalex. Luca Marini non ha rotto il muro dell’1’41”, in contrasto con i primi 10 nella classifica dei tempi combinati. Ma non è per nulla intimorito “perché non ci siamo concentrati sul giro secco, avevamo altri programmi”, ha spiegato ‘Maro’. “Dovevamo ancora provare molte cose sulla moto perché è stato il primo vero test dell’anno. Abbiamo dovuto provare il nuovo materiale e le nuove gomme e anche molti componenti elettronici. C’era qualche soluzione interessante, ma ne abbiamo escluse altre. In Qatar abbiamo altri tre giorni per definire tutto. Stiamo cercando di mettere insieme il miglior pacchetto per il weekend di gara”.

Luca Marini ha bisogno di una stagione brillante per puntare più in alto, a quella classe regina che sta inseguendo già da un po’ di tempo: “Sì, è un sogno, ma se ti metti addosso la pressione da solo, non otterrai risultati”, ha proseguito il fratello del Dottore. Lui non crede che la vittoria del Mondiale sia necessaria per il grande salto: “No, abbiamo visto anche con Quartararo e altri piloti che non è necessario vincere un titolo Moto2. Devi essere un pilota veloce che ha la volontà di lavorare sodo. Perché il livello in MotoGP è molto alto”. Lì troverebbe suo fratello Valentino Rossi“Sarebbe molto bello”.

Luca Marini (Getty Images)