La FIA calma le ansie: “Il DAS Mercedes non è pericoloso”

0
184

Tra chi ne chiede l’abolizione per ragioni regolamentari, spunta ora qualche anima preoccupata per la sicurezza del DAS Mercedes.

La Mercedes di Valtteri Bottas ai box nei test F1 di Barcellona (Foto Steve Etherington/Mercedes)
La Mercedes di Valtteri Bottas ai box nei test F1 di Barcellona (Foto Steve Etherington/Mercedes)

Ancora una volta a Stoccarda hanno dimostrato di avere una marcia in più rispetto alla concorrenza. Mai domi nonostante una supremazia che continua incessante dall’avvio dell’era ibrida nel 2014, i tedeschi hanno aguzzato l’ingegno e quest’inverno, anziché sedersi sugli allori come molti altri avrebbero fatto, hanno cercato di trovare una soluzione ideale e difficilmente replicabile dagli altri per proseguire nella loro cavalcata trionfale.

Adesso che la prima tre giorni di test è stata archiviata e l’escamotage tecnico visto all’opera con tanti mal di pancia da parte dai rivali, la Federazione Internazionale dell’Auto si è affrettata a rassicurare tutti circa la scarsa pericolosità dello spostamento in avanti e indietro del volante della W11. Un modo elegante per consentire lo scopiazzamento libero fino al 2021 quando il sistema di aiuto per aerodinamica e contrasto al drag, meglio conosciuto come DAS, sarà proibito.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’interesse e la priorità della FIA è verificare che tutti gli elementi della vettura siano sicuri e per quanto riguarda il device Mercedes non ci sono dubbi“, le parole del direttore di gara Michael Masi a Motorsport.com che ha poi dribblato la domanda sul perché se tutto è lecito e normale dal prossimo anno non sarà più applicabile. “Vedremo quale trucco riusciranno ad escogitare le scuderie rimanendo nei limiti che sono stati appena ridefiniti“, ha commentato vagheggiando.

Tornando al fattore sicurezza, totalmente convinto dell’assenza di rischi attorno allo sterzo delle Frecce d’Argento si è proclamato il direttore sportivo della Ferrari, palesemente interessata a fare il copia-incolla, Laurent Mekies: “Non credo che nessuna squadra porterebbe in pista qualcosa di pericolo. Abbiamo delle responsabilità nei confronti dei nostri piloti e sono certo che questo sia chiaro per tutti“.

Leggi anche —> Sticchi Damiani a TMW: “Cosa penso del DAS Mercedes” (VIDEO)

La Mercedes di Valtteri Bottas in pista nei test F1 di Barcellona (Foto Steve Etherington/Mercedes)
La Mercedes di Valtteri Bottas in pista nei test F1 di Barcellona (Foto Steve Etherington/Mercedes)

Chiara Rainis