MotoGP, rinnovo di quattro anni con Honda: Marquez spiega perché

0
6754

Marc Marquez ha raccontato le ragioni che lo hanno spinto a firmare un rinnovo di contratto fino al 2024 con la Honda, non limitandosi a un biennale.

Marc Marquez MotoGP
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez non ha ceduto all’idea di raccogliere una nuova sfida trasferendosi in un altro team di MotoGP. Nonostante l’interesse della Ducati, il suo desiderio è stato quello di proseguire in Honda.

Addirittura ha firmato un rinnovo di contratto quadriennale e non biennale. Fino al 2024 sarà un pilota della casa di Tokio, che gli ha dato tutte le garanzie economiche e tecniche da lui richieste. Il rapporto tra le parti è ottimo da tanti anni e il fenomeno di Cervera non ha voluto prendere altre strade.

Leggi anche -> MotoGP, il coronavirus non ferma il Gran Premio della Thailandia

MotoGP, Marquez felice di restare in Honda

Marquez ha avuto modo di spiegare la decisione di prolungare il contratto fino al 2024, invece di limitarsi al 2022 come fatto ad esempio da Maverick Vinales con la Yamaha. Queste le sue parole riprese da Marca: «Non mi aspettavo di rinnovare per quattro anni. Nessuno se lo aspettava. Ma io seguo sempre il mio cuore e il mio cuore è in Honda. È il produttore che mi ha dato la possibilità di correre in MotoGP dal 2013, di far parte del team Repsol Honda che avevo sempre sognato. Abbiamo vinto sei volte in sette anni assieme. Abbiamo trovato il migliore compromesso, soprattutto tecnico. È un lungo progetto e mi permette di concentrarmi solo sulle vittorie dei titoli. Questo contratto da a me e loro una sicurezza speciale».

Il campione in carica MotoGP sente gratitudine e affetto nei confronti della Honda, pertanto non ci ha pensato troppo a lungo. È convinto di essere nell’ambiente giusto per poter proseguire a vincere: «Credo sia la prima volta nella storia che venga firmato un contratto di quattro anni. Un anno fa pensavo a un biennale, poi l’idea è partita da HRC e ho detto ‘perché no?’. Abbiamo iniziato a parlarne, soprattutto dell’aspetto tecnico per i prossimi anni. Honda è il migliore produttore e sono tranquillo. C’è fiducia tra noi».

Marquez è stato interpellato sul fatto di aver deciso di non cambiare, evitando così di dimostrare di poter vincere anche lontano dalla Honda: «Non mi interessa molto. Seguo il mio istinto e ciò che desidero. Voglio vincere, questo è l’obiettivo principale. Mi interessa avere il miglior progetto per raggiungere i miei obiettivi ed è quello Honda. Altre leggenda in passato hanno corso con la stessa marca e non è successo niente».

Sarebbe stato sicuramente affascinante vedere Marc in sella alla Ducati, ma la sua scelta è assolutamente comprensibile. Inoltre, essendo ancora un pilota abbastanza giovane, avrà tempo per salire su una moto diversa dalla Honda e dimostrare di poter trionfare anche altrove.

Marc Marquez sulla Honda nei test MotoGP a Sepang (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Marc Marquez sulla Honda nei test MotoGP a Sepang (Foto Gold & Goose/Red Bull)