Sterzo Mercedes, è già polemica: “È illegale”, “No, lo useremo in gara”

0
2085

Il sistema di regolazione della convergenza tramite il volante, introdotto oggi dalla Mercedes, fa già discutere. Per Marko è illegale, per la Fia no

La Mercedes di Lewis Hamilton in pista nei test F1 di Barcellona (Foto Lat Images/Mercedes)
La Mercedes di Lewis Hamilton in pista nei test F1 di Barcellona (Foto Lat Images/Mercedes)

Come era facile attendersi, appena spuntato sulla Mercedes nella seconda giornata dei test F1 di Barcellona, il nuovo sistema DAS ha subito sollevato una nuvola di polemiche nel paddock. Quel famigerato dispositivo che permette di spostare il volante in avanti e indietro, regolando così l’angolo di convergenza delle ruote anteriori, sarà legale o meno? Questa è la domanda che è circolata nelle ultime ore tra esperti e addetti ai lavori.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La maggior parte dei rivali, per ora, preferisce non sbilanciarsi. “Se lo stanno utilizzando, io penso che sia regolare”, ha tagliato corto Sebastian Vettel. “Sarà certamente permesso, altrimenti non avrebbero potuto usarlo”, gli fa eco il team principal della Red Bull, Christian Horner. Ma non tutti ci vanno giù altrettanto leggero.

Il solito Helmut Marko, plenipotenziario dei Bibitari, ha infatti sparato a zero, come suo solito: “Se si cambia attivamente l’angolo o la traiettoria delle ruote mentre si è in pista, la superficie di contatto della gomma cambia”, ha dichiarato ai microfoni della rivista specializzata tedesca Auto Bild. “E dunque cambia, anche se di pochissimo, l’altezza da terra. Ma questo è proibito, perché è lo stesso funzionamento di una sospensione attiva, che non è permessa dal regolamento”.

La Fia dà il via libera alla Mercedes (per ora)

Gli articoli 10.2.2 e 10.2.3 del regolamento tecnico della Formula 1, in effetti, proibiscono “qualunque sistema automatico che possa alterare la configurazione o le prestazioni delle sospensioni”, o che modifichino “le sospensioni mentre la vettura è in movimento”. Ma in nessuno di questi casi vietati sembra ricadere un sistema gestito manualmente dal pilota attraverso il volante.

E, in effetti, un portavoce della Federazione internazionale dell’automobile ha chiarito ai microfoni del sito specializzato inglese RaceFans che, sulla base delle informazioni ricevute dal team, al momento il dispositivo viene ritenuto regolare (anche se proseguiranno nel prossimo futuro il monitoraggio della situazione).

Quanto alla Mercedes, il direttore tecnico James Allison ribadisce la correttezza del suo congegno: “Non è nuovo per la Fia, ne parliamo con loro ormai da qualche tempo. Le regole sono piuttosto chiare su ciò che è proibito nei sistemi di sterzo e siamo convinti che il nostro sistema le rispetti”. Ma siamo pronti a scommettere che le polemiche non si placheranno tanto facilmente.

Leggi anche —> Il sistema sullo sterzo Mercedes? “Si chiama DAS, funziona così” (VIDEO)

La Mercedes di Lewis Hamilton in pista nei test F1 di Barcellona (Foto Lat Images/Mercedes)
La Mercedes di Lewis Hamilton in pista nei test F1 di Barcellona (Foto Lat Images/Mercedes)