tumore al seno
Tumore al seno – Foto Instagram

Magnifico lieto fine alla storia d’amore tra Giulio e Simona. I due romagnoli vincono il cancro di lei e si sposano il giorno dell’ultima chemio

Vincere la malattia e continuare ad amarsi tra sofferenze, dolori e alla fine sposarsi. La storia a lieto fine di una coppia romagnola. Giulio e Simona si sono sposati il 13 ottobre del 2018. Quella data non è casuale. Quel giorno dell’anno prima per lei fu l’ultima chemio, prima di guarire: “Abbiamo dato un significato diverso a quella data”, evidenzia Giulia. “Sono passate davanti tutte le sofferenze e tristezze provate – parla Simone -. Siamo arrivati qui. Chissà cosa verrà dopo”. La famiglia vede due gatti ed un cane. Ma il progetto è di allargare la famiglia. La storia di Giulia e Simone è arrivata dritta al cuore. “Il meraviglioso esempio di come la forza dell’amore possa fare la differenza – scrive ad esempio Silvia a commento del video pubblicato sulla pagina Facebook dello Ior -. Siete meravigliosi buona vita ragazzi”. Simone conclude con un consiglio a chi sta attraversando un’esperienza simile a quella vissuta dalla coppia: “Siate coraggiosi, tenevi per mano sempre, a prescindere da tutto, ascoltatevi e guardatevi di più. Osservatevi e dialogate”.

Coppie che vincono il cancro, l’importanza del partner

L’effetto del supporto del partner in caso di malattie  è talmente evidente che per i curanti egli stesso diventa uno “strumento” della cura da potenziare. Un articolo del 2015 apparso sulla rivista Psychooncology ha valutato in 675 giovani donne colpite dal cancro che il sostegno percepito del partner influisce sui livelli di ansia. Fra le donne in una relazione di coppia, il 20% erano categorizzate come “prive di supporto” e risultavano più esposte agli stati d’ansia. Ulteriore fattore di complicazione, la giovane età e la precarietà finanziaria. Per questo motivo, concludono gli autori, vale la pena pensare a interventi specifici per potenziare il ruolo del partner. La malattia può impattare duramente sulla relazione sessuale. Specifica l’esperto Riccardo Torta: «La differenza la fa la dimensione dell’intimità di coppia precedente alla diagnosi. L’intimità infatti consente di superare l’immagine alterata di sé, che è determinante. C’è bisogno di ricostruire qualcosa di profondo, non solo il seno”.

Simone e Giulia vincono il cancro (foto dal web)

Leggi anche > Tumore, cibi da evitare