Meteo, ritorna la neve: dove e quando si verificherà il fenomeno

La neve che quest’anno è mancata potrebbe, prima del termine  del mese di febbraio, fare la sua apparizione: secondo i modelli, infatti, sussiste la possibilità che cada qualche fiocco.

Meteo

L’assenza di neve quest’anno, a parte una breve parentesi nel primo weekend di febbraio a causa di un meteo instabile, ha messo in seria difficoltà il turismo di montagna: gli impianti sciistici sono dovuti ricorre a quella artificiale e gli appassionati di sport invernali si sono dovuti accontentare di soli pochi centimetri. Un inverno atipico che ha fornito ancora più conferme circa l’inesorabile surriscaldamento globale che oramai pare un fenomeno irreversibile. Eppure secondo gli ultimi modelli, pare che non sia detta l’ultima parola: intorno alla fine del mese di febbraio, infatti, si potrebbe assistere a qualche nevicata.

Meteo, neve verso fine del mese di febbraio: l’incredibile cambio di rotta

Stando a quanto riferiscono gli esperti de Ilmeteo.it pare che sulla neve non sia detta l’ultima parola. I modelli meteo, infatti, indicherebbero un probabile ritorno della dama bianca sulla nostra penisola intorno alla fine del mese. Sino al 17/18 febbraio le mappe indicano una stabilità diffusa, con temperature ben oltre la media e bel tempo su tutta la penisola ciò in quanto continuerà ad imperare l’alta pressione su tutto il bacino Mediterraneo. Qualcosa, però, dovrebbe mutare intorno al 20 del mese: un’incursione di aria fredda proveniente dalla Russia si potrebbe rendere responsabile di un drastico peggioramento con cali termici, riporta Ilmeteo.it, e copiosi rovesci. Ma ciò che colpisce maggiormente gli esperti saranno i possibili fenomeni nevosi che, seppur ad alta quota ossia 800/1000 metri lungo l’Appennino, si potrebbero registrare. Nel mese di marzo, il calcolo statistico, parla di un’ondata di gelo che invece dovrebbe far scendere a quota neve soprattutto al Centro-Nord. Due anni fa, ricordano gli esperti, accadde la medesima cosa con Burian il quale portò fiocchi di neve anche nelle città marittime. A determinare o meno il ritorno della dama bianca sarà dunque il vortice polare che ne mesi di marzo aprile, andando in frantumi, potrebbe riversare i propri effetti sull’Italia.

Gli esperti de Ilmeteo.it, però ci tengono a precisare che si tratta di proiezioni molto distanti nel tempo e che pertanto potrebbero subire importanti e determinanti variazioni. Quelle per i mesi a venire sono solo frutto di un calcolo statistico, pertanto, per saperne di più e con maggior precisione bisognerà attendere qualche altra settimana.

Leggi anche —> Meteo, vicina un’altra anomalia: rischio per la salute e l’agricoltura

Meteo neve