Hamilton-Verstappen, botta e risposta di fuoco: “Se parla così è un debole”

Verstappen aveva punto il suo rivale annunciato Hamilton dicendo: “Non è un dio”. Oggi Lewis gli ha risposto per le rime: “Segnale di debolezza”

Max Verstappen e Lewis Hamilton (Foto Nelson Almeida/Afp/Getty Images)
Max Verstappen e Lewis Hamilton (Foto Nelson Almeida/Afp/Getty Images)

“Le sue parole? Le ho trovate divertenti. Io ho sempre saputo come parlare in pista, altrimenti lo vedo come un segno di debolezza”. La tocca piano Lewis Hamilton, rispondendo per le rime alle parole di quello che ormai sta diventando il suo nemico pubblico numero uno, Max Verstappen.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il livello della tensione tra i due, per ora nelle interviste e non ancora in pista, sta infatti salendo costantemente in vista dell’inizio della stagione 2020 di Formula 1 in cui i due si aspettano di contendersi il titolo mondiale. L’ultimo a scagliare la proverbiale pietra è stato proprio il giovane olandese della Red Bull, che ha definito il campione del mondo in carica “uno dei migliori piloti, ma non un dio”.

Quando i giornalisti gli hanno chiesto una replica, a margine della presentazione della nuova Mercedes W11 andata in scena oggi a Silverstone, Hamilton stavolta non si è tirato indietro, e non l’ha certamente mandata a dire al suo avversario, come dimostrano le parole che abbiamo riferito in apertura.

Leggi anche —> Lewis Hamilton ha già un nemico dichiarato: è Max Verstappen

Hamilton sulla nuova Mercedes

Il fuoriclasse anglo-caraibico non dimostra di temere la concorrenza di Verstappen, insomma, e ribadisce che la coppia della Freccia d’argento formata da lui e da Valtteri Bottas rimane la più completa: “In questo momento dell’anno non sento pressione, cerco solo di divertirmi un po’”, ha proseguito Hamilton. “Sono concentrato ma voglio soprattutto godermi il momento. I ragazzi hanno lavorato sodo per mettere insieme questa macchina e ci sono solo due persone che possono guidarla, e questo è un privilegio incredibile”.

Ha proseguito poi Lewis: “Questo è il mio ottavo anno in squadra e l’entusiasmo è sempre lo stesso, non potremmo essere più emozionati o motivati. Direi che questo è l’aspetto più impressionante, perché visto tutto il nostro successo, sarebbe piuttosto facile rilassarsi sugli allori. Invece sono tutti super concentrati, hanno lavorato sodo dietro le quinte per far sì che la giornata di oggi andasse liscia e credo che tutti siano emozionati, rinfrescati e rinnovati in questo momento, pronti per la sfida che ci aspetta”. Anche la sfida contro Verstappen.

Leggi anche —> Mercedes W11, svelata la vettura più temuta. E ora scende subito in pista

Max Verstappen stringe la mano a Lewis Hamilton (Foto Andrej Isakovic/Afp/Getty Images)
Max Verstappen stringe la mano a Lewis Hamilton (Foto Andrej Isakovic/Afp/Getty Images)