Dramma tra le mura domestiche: l’incubo di una bambina di 12 anni

Un uomo di 69 anni di Grumo Nevano (Napoli) avrebbe abusato sessualmente tra le mura domestiche della nipote di 12 anni quando i genitori di quest’ultima erano assenti: il Gip ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Bambina
(foto dal web)

Il Gip del Tribunale di Napoli Nord ha disposto la custodia cautelare in carcere per un uomo di 69 anni indagato per aver abusato sessualmente della nipotina di 12 quando i genitori di quest’ultima erano assenti. Questo è quanto accaduto nella giornata di ieri a nel comune di Grumo Nevano, Napoli, ove l’uomo è residente.

Napoli, disposta custodia cautelare in carcere per un 69enne: avrebbe abusato della nipote di 12 anni

Nella giornata di ieri i Carabinieri di Frattamaggiore hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa Gip del tribunale di Napoli Nord nei confronti di un uomo di 69 anni: quest’ultimo è indagato di abusi sessuali nei confronti della nipotina minore di soli 12 anni. Le indagini che hanno condotto alla misura sono scattate a seguito di una segnalazione effettuata dal dirigente dell’istituto scolastico frequentato dalla bambina. La piccola aveva, infatti, riferito agli insegnanti che uno zio acquisito avrebbe ripetutamente abusato di lei costringendola a porre in essere atti che lei rifiutava di compiere quando rimanevano soli in casa. A coordinare le indagini, riporta la redazione de Il Mattino, la Procura della Repubblica di Napoli Nord guidata da Francesco Greco. Grazie all’audizione di familiari e di altre persone vicine alla 12enne gli inquirenti avrebbero trovato elementi idonei a sostenere l’accusa e chiedere al Gip di disporre la custodia cautelare in carcere dell’indagato.

Stando a quanto riferisce Il Mattino, le presunte e terribili violenze si sarebbero verificate tra le mura domestiche quando il 69enne, zio acquisito della piccola, e la 12enne rimanevano soli, poiché l’uomo viveva sotto lo stesso tetto della bambina. La Procura avrebbe affermato che in questi frangenti il ruolo svolto dalle scuole è di fondamentale importanza: sono gli insegnati che si accorgono di alcuni segnali utili ad individuare eventuali condotte a danno dei minori che verificandosi all’interno delle mura domestiche diversamente resterebbero ivi confinate.

Leggi anche —> Tragico schianto in auto: spezzata la vita di un giovanissimo ragazzo

Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)