Uno scherzo di pessimo gusto, quello architettato da una coppia di Youtuber americani che saliti in metropolitana hanno simulato di trasportare il coronavirus in un contenitore e che ad un certo punto lo hanno rovesciato in terra.

Coronavirus
(foto dal web)

Indossavano tute, mascherine e guanti gialli i due Youtuber che saliti su un vagone della metropolitana di New York hanno deciso di architettare uno scherzo di pessimo gusto. La coppia ha simulato di trasportare all’interno di un contenitore un liquido rosso contenente il nuovo coronavirus, sotto gli occhi increduli di tutti i passeggeri. Ma non è tutto, il clou si è toccato quando uno dei due protagonista ha fatto finta di inciampare facendo rovesciare il contenitore e spargendo in terra tutto il liquido: molti dei presenti hanno deciso di correre via dal vagone, mentre altri hanno capito che si trattava di uno scherzo.

Coronavirus lo scherzo di pessimo gusto di due Youtuber in metropolitana

Passeggeri sconvolti all’arrivo, su un vagone della metropolitana di New York, di due persone che all’apparenza sembravano essere proprio due medici con tanto di mascherine, tute e guanti gialli ed uno strano contenitore. La coppia, in realtà due Yotuber pronti a mettere in scena uno scherzo che considerato il delicato momento è leggermente di pessimo gusto, portava con sé una valigetta trasparente contenente un liquido rosso. Immediatamente è stato comunicato ai viaggiatori di cosa si trattasse: i due saliti alla fermata del Queens hanno riferito di star trasportando un campione di nuovo coronavirus. I presenti erano abbastanza sconvolti, anche perché i due, aprivano spesso il coperchio del contenitore. Ma il clou del prank si è toccato quando il giovane che reggeva la curiosa scatola, l’ha fatta cadere in terra rovesciando su pavimento lo strano contenuto liquido schiumoso. Numerosi passeggeri si sono dileguati scappando nell’altro vagone, altri invece hanno compreso si trattasse di uno scherzo. Dalle immagini si vede un ragazzo correre letteralmente via gridando, altri sollevarsi la sciarpa davanti al volto, altri ancora invece ridevano. Al termine della gag i due hanno svelato la loro identità e rassicurato i presenti, considerato che del panico si era realmente creato. In un momento così delicato dove la paura ci impiega un istante a divenire isteria di massa, forse uno scherzo di tal genere poteva essere evitato. Eppure questo genere di “divertimento” sta prendendo piede in America, nonostante la situazione sia drammatica.

Leggi anche —> Coronavirus, l’Ospedale Spallanzani comunica i risultati dei test sui 20 turisti cinesi

Coronavirus Cina
(Getty Images)