Valentino Rossi ha ammesso che dalla prossima stagione se ci sarà rinnovo sarà sempre di anno in anno in base a quanto sarà competitivo.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi durante la prossima annata cercherà di capire se è ancora in grado di lottare con i primi della classe. Se ciò dovesse verificarsi a quel punto il Dottore rinnoverebbe il proprio contratto con la Yamaha passando però a guidare la M1 sotto i colori del team Petronas.

Come riportato da “Motosprint” Valentino Rossi ha così dichiarato: “Quello che è successo è una cosa che pensavo accadesse già dalla seconda metà della scorsa annata. Quando la Yamaha mi ha chiesto che volessi fare gli ho detto che non potevo rispondere. Sapevo che questa cosa avrebbe avuto conseguenze, ma non potevo vincolarmi perché se non sarò competitivo quest’anno non rinnoverò”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Rossi: “Yamaha ha fatto bene con Quartararo”

Il Dottore ha poi proseguito: “Questa MotoGP è esigente, ci sono più gare e sempre meno tempo per riposarsi. Quando poi non corri devi comunque partecipare ad eventi, quindi per fare tutto ciò devi avere grandi motivazioni e le motivazioni arrivano. L’idea è quello di continuare ancora, ma devo provare a me stesso che posso andare forte con questa moto. Dal 2021 in poi ogni eventuale contratto sarà di un anno. Penso che deciderò in estate”.

Infine Valentino Rossi ha così concluso: “La Yamaha ha fatto la scelta giusta a puntare su Quartararo. L’ho già detto l’anno scorso che era stato impressionante. Non è arrivata la vittoria per lui solo perché c’era Marquez che era di un altro livello. Per me è perfetto che è tornato Lorenzo, ho insistito tanto con la Yamaha per riaverlo. Ero certo che sulla M1 sarebbe andato forte ed è stato così”.

Antonio Russo

Rossi (Getty Images)
Rossi (Getty Images)