Scoperto un nuovo misterioso virus: geni sconosciuti alla Scienza

0
177

Un team di scienziati ha individuato in Brasile all’interno di amebe un nuovo misterioso virus che è stato ribattezzato Yaravirus, la cui maggior parte dei geni sono completamente sconosciuti alla comunità scientifica.

Medico laboratorio
(Getty Images)

La diffusione del coronavirus in Cina ha messo in allarme il mondo intero considerato che il bilancio dell’epidemia si aggrava di giorno in giorno. Mentre tutte le attenzioni sono, dunque, rivolte al 2019-nCoV, in Brasile è stato scoperto un nuovo misterioso virus, la cui maggior parte dei geni sono completamente sconosciuti alla comunità scientifica. Il virus, ribattezzato Yaravirus è stato individuato da un team di scienziati all’interno di amebe recuperate in un lago artificiale di Pampulha, a Belo Horizonte.

Brasile, scoperto un nuovo misterioso virus ribattezzato Yaravirus: la maggior parte dei suoi geni è sconosciuta alla comunità scientifica

Gli scienziati dell’Università Federale di Minas Gerais a Belo Horizonte, in Brasile, in collaborazione con quelli dell’Università di Aix-Marseille (Francia), hanno scoperto un nuovo misterioso virus in Brasile. Il virus, denominato Yaravirus brasiliensis, in onore della divinità brasiliana Yara, la “madre delle acque”, ha una caratteristica molto particolare: il 90% dei suoi geni, come riporta la stampa locale e la redazione di Sky Tg24, sono sconosciuti all’intera comunità scientifica e, per questa ragione, sono stati ribattezzati geni orfani. Il nuovo virus, di cui sono conosciuti solo sei geni, è stato individuato, come riporta Sky Tg24, all’interno di alcune amebe recuperate in un lago artificiale di Pampulha nella città di Belo Horizonte. “Seguendo gli attuali protocolli metagenomici per la rilevazione virale -ha spiegato Jônatas Abrahão, scienziato che fa parte del team di ricerca- lo Yaravirus non sarebbe nemmeno riconosciuto come agente virale“. Gli scienziati che hanno partecipato alla ricerca hanno poi aggiunto: “Contrariamente a quanto osservato -riporta Sky Tg24- in altri virus dell’ameba già isolati, lo Yaravirus non è rappresentato da una particella gigante e da un genoma complesso, ma allo stesso tempo trasporta un numero importante di geni precedentemente non descritti“. Essendo lo Yaravirus un virus delle amebe non dovrebbe rappresentare alcun pericolo per gli esseri umani già in allarme per il coronavirus diffusosi in Cina e che ha già provocato oltre mille morti.

Leggi anche —> Coronavirus, il bilancio è catastrofico: “Una minaccia peggiore del terrorismo”