UItimi sondaggi, c’è una scalata prepotente e non si tratta della Lega

0
3135
Elezioni sondaggio
(Getty Images)

I sondaggi mostrano continui cambiamenti di umore degli elettori italiani. Su tutti c’è un partito che avanza: la scalata prepotente di Fratelli d’Italia

Nella prima Supermedia di febbraio dei sondaggi politici, elaborata da YouTrend per Agi, i due partner del Governo in carica subirebbero variazioni opposte: il Partito Democratico, infatti, guadagnerebbe un punto percentuale rispetto a due settimane fa, portandosi al 20,3%, mentre il Movimento 5 Stelle perderebbe l’1,3% e avrebbe quindi il 14,4%. Solo tre punti percentuali separerebbero dunque il Movimento da Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni, crescendo di mezzo punto, si attesterebbe infatti all’11,4%. Variazioni molto contenute o nulle, invece, per le altre forze politiche: Lega (30,9%) e Forza Italia (6,6%) crescerebbero di un decimo di punto, La Sinistra e i Verdi sarebbero stabili rispettivamente al 2,7% e al 2%, mentre Azione (2,2%) e +Europa (2%) perderebbero lo 0,1% e Italia Viva (4,1%) 0,2 punti. Giuseppe Conte (anche se tampinato da una vicinissima Giorgia Meloni) resta il leader preferito dagli italiani, con il 38% delle preferenze. Segue, come dicevamo, la leader di FdI con un ottimo 35%. La Meloni supera anche Matteo Salvini, fermo al terzo posto con il suo 31%. L’ultimo è Matteo Renzi, che raccoglie solo il 13% dei consensi. Tutti meglio di lui, compresi Di Maio (19%), Berlusconi (20%) e il suo successore Zingaretti (26%).

I segreti di una scalata prepotente

Quali sono i segreti che hanno permesso a Fratelli d’Italia di risalire la china costantemente. E’ il partito che oggi cresce di più e da più tempo. Si ritengono l’unica forza politica che ha dimostrato in ogni passaggio coerenza e chiarezza nelle posizioni enunciate nei confronti degli elettori. Queste posizioni rispetto ad altre sono sentite migliori dagli elettori per tutelare l’interesse nazionale e le legittime aspettative all’occupazione e al benessere degli italiani. Dietro al successo c’è anche una scarsa convinzione delle regioni meridioni verso la Lega. Al sud non hanno dimenticato e non può bastare cancellare una parola dal simbolo (nord) per pensare che il partito abbia idee diverse. Berlusconi, dal canto suo, non è più un giovincello ruspante. Fratelli d’Italia, in sostanza, oggi rappresenta l’alternativa al centrosinistra e ai cinquestelle, specie per le popolazioni del sud.

camera leghista pentastellata
Camera dei Deputati

Leggi anche > Ultimi sondaggi, mentre De Luca provoca…