Ruben Xaus conferma il buon rapporto con la casa madre Ducati e annuncia l’arrivo di nuovi sponsor grazie a Johann Zarco.

Ruben Xaus
Ruben Xaus (photo Instagram)

Johann Zarco ha accettato l’ingaggio da parte di Avintia dopo le rassicurazioni di Gigi Dall’Igna e Paolo Ciabatti all’indomani dell’ultimo GP di Valencia 2019. Il francese era in procinto di rifiutare l’offerta del team spagnolo, ma i vertici del team emiliano hanno promesso massimo supporto tecnico e ingegneristico. D’altronde Borgo Panigale ha rassicurato il team satellite di essergli più vicino a partire dalla stagione 2020 e i primi risultati già si intravedono.

Leggi anche —> Johann Zarco: “Mi aspettavo un passo migliore con Ducati”

Avintia prepara una stagione 2020 di alto livello

Ruben Xaus, direttore sportivo del Team Ducati Reale Avintia, è convinto che i suoi piloti Johann Zarco e Tito Rabat disporranno dei materiali migliori all’inizio della stagione MotoGP 2020. L’ex pilota è fiducioso del nuovo rapporto con la casa madre ed è galvanizzato dall’arrivo del pilota francese. “Avintia avrà le moto migliori per i primi cinque o sei Gran Premi”, ha spiegato a Speedweek.com nel corso dei test a Sepang. “Perché le nostre Ducati GP19 di Tito e Johann sono nella versione che ha usato il team ufficiale nel GP di Valencia a novembre. Abbiamo tutti i dati, abbiamo abbastanza pezzi di ricambio. Dopo due o tre Gran Premi avremo anche il nuovo dispositivo di partenza. E ora a volte abbiamo cinque ingegneri Ducati nel box”.

Lo spagnolo assicura che il team Avintia, che in passato aveva una situazione finanziaria precaria, sovvenzionato da piloti con alle spalle forti sponsor come Tito Rabat e Karel Abraham e sovvenzionato da Dorna, quest’anno sarà finanziariamente stabile: “Abbiamo trovato nuovi sponsor aggiuntivi grazie a Zarco. Da qui al GP del Qatar, il design e i colori delle moto cambieranno completamente”.