Uccisa dal telefonino, ragazza di 15 anni muore folgorata

0
88
truffa telefonica
FOTO tuttomotoriweb

E’ accaduto in Francia. Una giovanissima di soli 15 anni muore folgorata. Aveva deciso di fare il bagno e aveva con sè il telefonino

Telefonino assassino e smartphone dipendenza. Un intreccio che si è rivelato ancora fatale, ancora una volta per un’anima giovane. E’ capitato ad un’adolescente in Francia. Alla 15 enne era venuta l’ idea di prendere il suo smartphone mentre era in carica ad una presa della 220 volt mentre faceva il bagno in una vasca a casa sua. Secondo la ricostruzione della Polizia è probabile che il telefonino gli sia scivolato dalle mani e sia caduto nella vasca provocando una scossa elettrica che non ha lasciato via di scampo alla ragazza. La sua sfortuna è stata che il cavo per caricare il telefono era collegato alla presa di corrente, se non lo fosse stato non sarebbe accaduto nulla. C’è stato il pronto intervento a soccorrerla ma arrivata in ospedale dove si è potuto solo riscontrare la morte della ragazza. Le indagini sono in corso ma sembra chiara la morte per folgorazione.

Muore folgorata, i rimedi di ultima generazione

Lo scorso mese sempre in Francia una morte simile. Una donna di 45 anni è deceduta a Dole, in Francia, mentre stava facendo un bagno nella  sua vasca: la vittima è rimasta folgorata mentre usava il suo cellulare che nel frattempo era in carica. Oggi le case costruttrici dei telefonini stanno cercando sempre di più di eliminare questo problema per chi è distratto e sprovveduto, infatti i telefonini a norma e certificati IP67 e IP68 sono dotati di capacità di cadute accidentali in acqua. Tuttavia,  un telefonino che abbia il sistema di ultima generazione e con accorgimenti da far scattare salvavita e altro, può presentare un cavo sbucciato o un caricatore difettoso e dare vita a incidenti spiacevoli. Perché quando andiamo nei bagni non pensiamo di lasciare lo smartphone in cameretta così da evitare totalmente che accadano certe terribili vicende. Il telefono in bagno o comunque a contatto con l’acqua deve essere qualcosa da evitare.

Smartphone
(foto dal web)

Leggi anche > A1 bloccata per un incidente