Malore in hotel, preoccupazione in una struttura che ha visto più di 200 persone finite in ospedale: ecco la causa

malore in hotel

Una vera e propria maledizione ha colpito l’Hotel Union di Folgarida di Dimaro, in provincia di Trento. Da fine gennaio a oggi, oltre duecento persone sono state colpite da sintomi come nausea, crampi, vomito e dissenteria. Intorno alla fine del mese scorso era toccato a quasi 200 tra alunni e studenti (l’hotel è piuttosto rinomato per accogliere scolaresche durante le gite invernali). Ora, sono stati colpiti anche dodici ragazzi di origine scozzese e trenta bambini e una docente di una scuola media di Ancona, come si apprende dal Corriere della Sera. I primi risultati sui campioni prelevati 15 giorni fa indicano che si è trattato di un virus, in particolare il novovirus, responsabile di infezioni gastrointestinali. Anche se da quanto riportato dai rilievi, alcuni tra i ragazzi che si sono sentiti male avevano dei sintomi già all’arrivo in albergo. Rispetto alla prima ‘epidemia’, non è stato commesso l’errore di lasciare i ragazzi insieme (si pensava ad una intossicazione nel primo caso) e così i danni sono stati contenuti. Nessuno in condizioni particolarmente gravi, solo in due hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere nel vicino comune di Cles. Si attendono ora i risultati completi per capire come mai lo stesso albergo sia stato colpito per due volte in 15 giorni da una simile epidemia.