Alberto Puig: “Non possiamo fare pressioni su Marquez per il rinnovo”

0
386

Marc Marquez non ha ancora firmato il rinnovo con Repsol Honda, ma Alberto Puig assicura che è solo questione di tempo.

Alberto Puig Honda Superbike
Alberto Puig (©Getty Images)

Il rinnovo di Marc Marquez con Repsol Honda tarda ad arrivare. Alberto Puig non mette pressione, vuole che la scelta del Cabroncito sia volontaria, ma non mostra preoccupazioni. La firma arriverà al momento opportuno, nessuna fretta di dover mettere nero su bianco. Ducati, dal canto suo, prova ad inserirsi, ma non sembrano esserci spiragli.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il contratto del campione di Cervera scade alla fine della stagione, ma tutti i soggetti coinvolti concordano sul fatto che questa collaborazione verrà prolungata fino alla fine della stagione 2022. Marc Marquez ha sempre sottolineato che un nuovo contratto con la Honda è la sua massima priorità, fintanto che tutte le sue richieste saranno soddisfatte dal suo attuale team. Ciò significa che l’ingaggio dovrà essere aumentato e la moto dovrà restare competitiva e seguire le sue indicazioni tecniche per filo e per segno.

Il rinnovo del campione resta in attesa

Si continua però a trattare su alcuni punti (misteriosi) del contratto. “Stiamo conducendo importanti negoziati. Ma non possiamo mettere sotto pressione Marc”, ha spiegato il team manager Alberto Puig. I test di Sepang non sono cominciati sotto una buona stella, ma il Cabroncito è in condizioni fisiche ancora non ottimali, dopo l’intervento alla spalla destra dello scorso novembre.

Leggi anche —> Pernat insinua il dubbio Ducati: “Forse per questo Marquez non rinnova”

Ma l’accordo verbale sembra solo questione di giorni e di ultimi dettagli: “Vorrei dire che il nuovo accordo con Marc Márquez è già stato chiuso”, assicura il capo del team nipponico Alberto Puig. “Ma la realtà è che stiamo ancora cercando un accordo. Ci stiamo lavorando. È nostra intenzione concludere un nuovo contratto con Marc Marquez. Spero che Marc abbia gli stessi obiettivi e le stesse opinioni. Ma non possiamo fargli pressione o fissare un limite di tempo, perché tali accordi non sono urgenti. Devono solo essere conclusi ad un certo punto”.

Marc Marquez sulla Honda nei test MotoGP a Sepang (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Marc Marquez sulla Honda nei test MotoGP a Sepang (Foto Gold & Goose/Red Bull)