Sebastian Vettel, intervenuto alla presentazione della SF1000 ha svelato dove gli ingegneri si sono concentrati di più per far progredire questa vettura.

Sebastian Vettel (Twitter)
Sebastian Vettel (Twitter)

La Ferrari ha da poco presentato la nuova vettura la SF1000. Il nome è un omaggio ad un traguardo particolare che la scuderia di Maranello taglierà durante questa stagione. Il Cavallino Rampante, infatti, durante questa annata correrà la gara numero 1000 della sua storia in F1.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

A guidare le due rosse ci saranno come un anno fa Charles Leclerc e Sebastian Vettel, con quest’ultimo che però potrebbe ritrovarsi con le valigie pronte. Il tedesco, infatti, non ha ancora rinnovato il proprio contratto con la Rossa, che scade a fine stagione, e qualora non dovesse quantomeno lottare per il titolo potrebbe essere lasciato a piedi da Maranello.

Vettel: “C’è stato un grande lavoro su questa macchina”

Sebastian Vettel, durante la presentazione della nuova Ferrari SF1000, ha così dichiarato: “Ci sono tante ore di lavoro dietro questa vettura. Ci piace, già l’avevamo vista. Si notano le differenze, soprattutto nel retrotreno. Ovviamente non vedo l’ora di guidarla. L’auto è fantastica, la vedo anche più rossa dell’anno scorso. Mi sento un po’ italiano, soprattutto ho tanto cibo italiano in me. Mi piacciono le persone e la cucina italiana, ma in particolare ho una passione smodata per la Ferrari.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

And finally… She’s here 😍 #SF1000 #essereFerrari 🔴

Un post condiviso da Scuderia Ferrari (@scuderiaferrari) in data:

Il pilota tedesco ha poi concluso: “C’è un grande lavoro dietro questa vettura. Vi posso assicurare da parte mia il massimo impegno, così come quello che ha profuso tutto il personale di Maranello. Dobbiamo avere pazienza e aspettare”.

Leggi anche —> Ferrari SF1000, analisi tecnica: tutti i segreti della vettura 2020 (GALLERY)

Antonio Russo