La tempesta Ciara arriva in Italia: attese forti raffiche di vento e temporali

0
402

Secondo le previsioni meteo, la coda della tempesta Ciara, che negli ultimi giorni ha messo in ginocchio diversi paesi dell’Europa, giungerà in Italia.

Tempesta Ciara
(Getty Images)

Cresce l’allerta per la tempesta Ciara che ha colpito diversi paesi europei, tra cui la Francia, la Germania e la Gran Bretagna. La violenta tempesta ha provocato allagamenti, disagi al traffico aereo e ferroviario e numerosi problemi alle linee elettriche. Secondo gli esperti, nonostante i forti venti registratisi (oltre i 150 km/h) e le piogge battenti, il peggio deve ancora arrivare e la tempesta potrebbe toccare l’Italia, dove sarebbero attesi temporali e forte vento.

La tempesta Ciara dal Nord Europa giunge in Italia: raffiche di forte vento su Sardegna e sulle regioni centrali

La coda della tempesta Ciara arriva anche nel nostro Paese. La tempesta, durante il weekend appena conclusosi, ha messo in ginocchio numerose nazioni europee, soprattutto Francia, Germania e Gran Bretagna, dove si sono registrate piogge battenti e venti oltre i 150 km/h che hanno provocato ingenti danni, disagi sul traffico aereo e ferroviario e problemi alla linea elettrica. In Francia si sarebbe registrata anche una vittima, un 40enne che sarebbe stato sbalzato mentre si trovava in sella al proprio scooter, mentre in Germania tre persone sono rimaste ferite a causa del maltempo. Ciara adesso, come riporta la redazione de Il Corriere della Sera, è arrivata in Italia, dove sono attese condizioni meno preoccupanti di quelle verificatesi nel resto del Vecchio Continente. Come riporta Il Corriere della Sera, le previsioni indicano raffiche di burrasca forte su Sardegna, Marche, Abruzzo e Molise e mari molto mossi in Sardegna e nelle regioni tirreniche. Stamane alcuni rovesci si sono abbattuti nel Nord Italia (Levante ligure e sull’Appennino emiliano), mentre sulle Alpi è tornata la neve a partire da quota 800/1000 metri. Nella tarda mattinata, però, sono attese schiarite e la neve potrebbe risalire intorno ai 1500 metri. Rovesci anche nel Meridione che potrebbero attenuarsi in serata. Per il resto della settimana, riferisce Il Corriere, il meteo dovrebbe stabilizzarsi, ma in apertura del prossimo weekend, venerdì 14 febbraio, una nuova perturbazione porterà una nuova ondata di maltempo al Nord, sulle regioni tirreniche ed anche al Sud.

Leggi anche —> Sars e nuovo coronavirus: cosa li accomuna e cosa li differenzia

Maltempo
(foto dal web)