Takaaki Nakagami: “Tre giorni difficili di test a Sepang”

Takaaki Nakagami ancora in condizioni fisiche precarie dopo l’intervento alla spalla. Il pilota LCR Honda alle prese con la moto iridata 2019.

Takaaki Nakagami (getty images)
Takaaki Nakagami (getty images)

Inizio di stagione in salita per il pilota della LCR Honda Takaaki Nakagami, rallentato dalle conseguenze di un intervento chirurgico alla spalla a cui è stato sottoposto nell’ottobre 2019, subito dopo il Gran Premio di casa a Motegi. Da quest’anno il pilota nipponico dovrà fare i conti con una RC213V 2019, un prototipo non certo facile che gli causerà non pochi grattacapi- Del resto la Honda 2020 non sembra abbia migliorato i suoi punti critici che solo Marc Marquez sa colmare.

Leggi anche —> Cal Crutchlow: “Sono secondo? In gara non sarà così facile”

Taka alle prese con la moto iridata

Ventitreesima piazza nella combinata dei tre giorni di test a Sepang, con 1,5 secondi di ritardo dal miglior crono di Fabio Quartararo. Nonostante tutto, Nakagami ha raggiunto domenica un tempo di 1’59″860 che può rivelarsi un buon punto di partenza per progredire nelle prossime settimane nel secondo test in programma in Qatar. “Sono stati tre giorni difficili per me”, ha detto Takaaki Nakagami. “Certo, la mia condizione fisica non è delle migliori, ma le cose stanno migliorando un po’ ogni giorno. Il primo giorno è stato molto doloroso, ma il secondo e il terzo sono andati meglio e sono riuscito a fare 48 giri domenica. Tuttavia, il mio tempo sul giro non è il migliore e dobbiamo migliorarlo. D’altra parte, abbiamo testato molte cose e alla fine ciò ha avuto un effetto positivo sul mio feeling con la moto”.

Nella giornata di ieri Nakagami ha festeggiato ai box il suo 28esimo compleanno, ma il miglior regalo sarà trovare quanto prima il feeling con la RC213V edizione 2019. Fattore imprescindibile per guadagnarsi un rinnovo di contratto che non sembra per nulla scontato. “Ora torno nel mio paese per quasi due settimane. Cercherò di riposare un po’ lì per migliorare le mie condizioni fisiche per il prossimo test in Qatar. In termini di stile di guida, devo fare qualche passo in avanti e voglio anche migliorare molto la Honda RC213V. Come vedete, abbiamo ancora molto lavoro da fare in Qatar”.

Takaaki Nakagami
Takaaki Nakagami (getty images)