Muore a 30 anni il re dei panini, la toccante lettera dei colleghi

0
952
(foto dal web)

Triste morte del re dei panini a Casoria. Un incidente fatale mentre era in sella allo scooter. I colleghi lo salutano con una lettera

Morire a 30 anni mentre si è in sella allo scooter. Perde così la vita il re dei panini di Casoria, in provincia di Napoli. Secondo quanto raccolto da vari testimoni, Giuseppe Lanzini, nel tentativo di evitare un veicolo lungo via Foria a Napoli, ha perso l’equilibrio del suo scooter  per cadere fortemente sull’’asfalto. Inutile il tentativo di portarlo in ospedale; Giuseppe è morto durante il trasporto. Intanto i suoi colleghi hanno voluto salutare Giuseppe con una lettera struggente: “La vita a volte è crudele e inspiegabile. Stanotte ci ha lasciato il nostro Giuseppe Lanzini un amico oltre che collega storico. Da domani non sarà più la stessa cosa, sperando un giorno di rincontrarci e chissà, magari tu sei lì che ti destreggi tra le piastre tra un panino e l’altro e noi che ti ordiniamo i nostri panini che tu già sai. Buon Viaggio Caro Giuseppe, dalla tua seconda famiglia. Royal Beef’s e la famiglia Marra si stringono al dolore della famiglia di Giuseppe”.

Il re dei panini, ultimo di una statistica in aumento

Non si ferma la scia di sangue sulle strade italiane. Dopo la strage di giovani nel fine settimana, anche oggi si contano due morti, di 21 e 27 anni, e vari feriti in tutta Italia. Ed anche le stime di Istat e Aci, basate sui dati preliminari relativi al primo semestre 2019, sanciscono che la mortalità stradale in Italia continua a crescere, soprattutto sulle autostrade con un +25%. I dati evidenziano un calo, rispetto allo stesso periodo del 2018, sia di incidenti con lesioni (-1,3%) che di feriti (-2,9%) mentre aumentano le vittime (+1,3%). Dal 1° gennaio al 30 giugno scorso, gli incidenti sono stati 82.048 in media, 453 al giorno: 19 ogni ora e hanno causato 1.505 morti 8 al giorno: 1 ogni 3 ore e 113.765 feriti 628 al giorno: 26 ogni ora. I vizi più ricorrenti al volante sono l’eccesso di velocità, mancato utilizzo delle cinture di sicurezza e uso del cellulare, nei primi sei mesi del 2019 le contravvenzioni elevate dalla Polizia Stradale per queste infrazioni sono aumentate, rispettivamente del 38%, 7,5% e 15%.

colpo di sonno
Incidenti in aumento in Italia (foto dal web)

Leggi anche > Frecciarossa, parlano gli operai indagati

Leggi anche > Zia e nipote investite