Questa Suzuki cresce bene: i piloti promuovono telaio e motore nuovi

0
109

Alex Rins chiude terzo una tre giorni di test MotoGP di Sepang positiva per la Suzuki, che ha deliberato il nuovo motore e il nuovo telaio. Cade Mir

Joan Mir sulla GSX-RR nei test MotoGP a Sepang (Foto Suzuki)
Joan Mir sulla GSX-RR nei test MotoGP a Sepang (Foto Suzuki)

Il terzo posto nella classifica finale dell’ultima giornata firmato da Alex Rins è solo la ciliegina sulla torta di una tornata di test pre-campionato risultata molto positiva per la Suzuki. Più che la prestazione assoluta, infatti, a rassicurare la Casa di Hamamatsu è l’intenso programma di prove tecniche portato a termine.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Avevamo tante nuove parti da sperimentare: telaio, forcellone, elettronica, alcuni aggiornamenti del motore”, spiega il responsabile tecnico Ken Kawauchi. “Temevo che non ce l’avremmo fatta a provare tutto, invece ci siamo riusciti e abbiamo trovato una buona direzione”. La Suzuki torna infatti dalla Malesia avendo deliberato definitivamente il nuovo motore e promosso anche il telaio.

Tante novità tecniche in Suzuki

Oggi Rins lo ha provato nella sua versione in alluminio, senza la copertura esterna in carbonio per aumentare la rigidità: “Ho migliorato il ritmo e il passo gara, nonché il tempo sul giro”, riassume lo spagnolo. “Continueremo a lavorare e vedremo come andranno le cose in Qatar, per confrontare il comportamento delle nuove componenti su una pista diversa”.

Qualche intoppo in più oggi per il suo compagno di squadra Joan Mir, finito anche per terra in mattinata rovinando una delle carene. Successivamente, però, il giovane ha proseguito le sue prove sugli assetti, sull’elettronica e sulle gomme, confermando un feeling continuamente in crescita con la nuova GSX-RR: “Mi trovo davvero bene sulla moto, miglioro di giorno in giorno”, spiega. “Stamattina ho provato la nuova gomma morbide, ma alla fine ho abbassato il mio tempo senza quella copertura, e questo è un dato positivo. Abbiamo trovato delle belle soluzioni in questo test e abbiamo un buon potenziale: penso che in Qatar faremo un altro passo in avanti e ci avvicineremo ulteriormente ai primi”.

Mir ha chiuso l’ultima giornata all’undicesimo posto, ma staccato di poco più di tre decimi dalla vetta. In pista oggi anche il collaudatore Sylvain Guintoli, che nel pomeriggio ha ceduto il testimone al collega giapponese Takuya Tsuda, confermando molte delle parti già provate dai due piloti titolari.

Leggi anche —> MotoGP, test Sepang, giorno 3: la classifica finale e i tempi

Takuya Tsuda e Alex Rins sulla GSX-RR nei test MotoGP a Sepang (Foto Suzuki)
Takuya Tsuda e Alex Rins sulla GSX-RR nei test MotoGP a Sepang (Foto Suzuki)