Johann Zarco: “Mi aspettavo un passo migliore con Ducati”

Johann Zarco ancora nelle retrovie con la Ducati GP19 del team Avintia. Ma resta fiducioso: “Ho accettato questa sfida”.

Johann Zarco a Sepang
Johann Zarco a Sepang (getty images)

Johann Zarco stenta ancora a decollare con la Ducati GP19 del team Avintia e chiude il secondo giorno di test ufficiali al 19esimo posto, con 1,2″ di ritardo dal miglior tempo di Fabio Quartararo. Ma il francese è convinto di poter tornare presto alla ribalta, mancano solo alcuni automatismi dovuti alla lunga assenza invernale. “Ho fatto progressi oggi rispetto a venerdì. Ogni giro è stato più veloce, tutto è stato più facile per me», ha detto il francese. “Ho una buona velocità sul rettilineo. Ciò non significa che mi aiuti a impostare un ottimo tempo sul giro. Ma l’ho fatto comunque”.

La nuova sfida di Zarco

Sta prendendo le misure ad una moto che finora non ha mai guidato, che richiede particolare lavoro in percorrenza di curva. “Sono un pilota a cui piace guidare con molta velocità in curva – ha spiegato Johann Zarco come riportato da Speedweek.com -. Ma ora provo a guidare con meno velocità in curva e a mettere in evidenza altri vantaggi della moto. Ad esempio, l’accelerazione. Ora ho esperienza con diverse macchine MotoGP. Cerco di fare il mio lavoro nel miglior modo possibile. Con la Ducati divento subito più veloce se cambio qualcosa sulla moto. Questo mi dà una sensazione positiva”.

Leggi anche -> Jack Miller alza la voce, Pecco Bagnaia in crescendo

Dopo l’incidente di Valencia il pilota del team Avintia Racing ha evitato di salire in moto per tre mesi e quindi ora paga un po’ lo scotto di questa misura precauzionale. “Ho sentito la mancanza di esperienza di guida venerdì e oggi. Alcuni automatismi devono ancora tornare. Mi aspettavo un passo migliore con la Ducati. Ma non abbiamo stress. Durante la lunga pausa ho anche cambiato un po’… Inizia una nuova sfida con la Ducati, ma ho accettato di mia volontà”.

Johann Zarco
Johann Zarco (getty images)