Andrea Dovizioso cade e si fa male a una mano e al collo, ma soprattutto non riesce a completare l’intenso programma di test Ducati per oggi a Sepang

Andrea Dovizioso sulla Ducati nei test MotoGP di Sepang (Foto Ducati)
Andrea Dovizioso sulla Ducati nei test MotoGP di Sepang (Foto Ducati)

Non è stata una caduta grave, ma neppure del tutto priva di conseguenze quella che ha coinvolto Andrea Dovizioso alla curva 6 del circuito di Sepang, sul finale della seconda giornata di test MotoGP in Malesia. “Ho un po’ di dolore ad una mano e al collo”, racconta Desmodovi a fine prove.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ma l’aspetto peggiore di questa scivolata è che non ha consentito al team Ducati di completare un programma particolarmente intenso di prove, che ha visto alternarsi oggi i due piloti ufficiali con la nuova carena equipaggiata con gli sviluppi aerodinamici: “A causa della caduta non abbiamo potuto completare tutto il lavoro sull’assetto della Desmosedici”, prosegue il forlivese. “Fortunatamente siamo riusciti a portare avanti un’altra parte importante del nostro programma. La giornata è stata comunque molto intensa e siamo riusciti a provare diverse componenti. Domani spero di migliorare fisicamente e poter sfruttare bene l’ultima giornata di test”.

Posizioni più arretrate per le Ducati ufficiali

Dovizioso ha chiuso la giornata al quindicesimo posto, alle spalle del pilota satellite Pecco Bagnaia (quattordicesimo) e del suo compagno di squadra Danilo Petrucci (tredicesimo): “Non sono completamente soddisfatto della mia classifica”, ammette Petrux, “ma sono comunque contento perché rispetto a ieri siamo riusciti a compiere un bel passo in avanti e ancora una volta siamo molto vicini ai primi. Oggi abbiamo potuto provare diversi componenti, tra cui una nuova carena: abbiamo compiuto numerosi giri e sono contento della mia sensazione con le gomme usate. Domani ci concentreremo sul miglioramento dell’assetto della moto e lavoreremo molto anche sulle gomme nuove per capire come sfruttarle al meglio”.

Giornata più complicata, dunque, a livello di risultati per la Ducati ufficiale. A tenere alto il vessillo della Rossa di Borgo Panigale ci ha pensato comunque Jack Miller, autore di ben 50 giri oggi e del secondo miglior tempo, più lento di appena 69 millesimi rispetto a quello del leader Fabio Quartararo. L’australiano continua a fornire commenti positivi sulla moto 2020: “Sono molto contento di come è andata questa giornata, non posso lamentarmi”, conferma. “Ci sono ancora degli aspetti su cui lavorare, quando cambi una moto devi ritrovare il giusto feeling prima di spingere al massimo. Ci vuole tempo ma ci sono tutti i presupposti per fare bene. Siamo sicuramente sulla strada giusta, sono soddisfatto e domani mattina non vedo l’ora di tornare al lavoro”.

La Ducati di Andrea Dovizioso ai box nei test MotoGP di Sepang (Foto Ducati)
La Ducati di Andrea Dovizioso ai box nei test MotoGP di Sepang (Foto Ducati)