Coronavirus | morto il primo americano | altri 9 italiani in Cina

0
128

Il Coronavirus fa sempre più contagiati ed aumenta anche il numero delle vittime. Morto il primo cittadino statunitense, con lui anche un giapponese.

Coronavirus vittime
Coronavirus vittime in aumento giorno dopo giorno FOTO tuttomotoriweb

Il 7 febbraio 2020 è il giorno in cui si è avuto il più alto numero di decessi per Coronavirus, dall’inizio dell’epidemia in Cina. Sono ben 86 le vittime, con il bilancio dei morti che sale ora a 722. Di questi tre sono stranieri, si tratta di un filippino (unico a morire al di fuori della Cina finora) uno statunitense ed un giapponese. Quest’ultimi due, entrambi uomini di 60 anni, sono morti a Wuhan, la megalopoli cinese da 11 milioni di abitanti dove si ritiene fortemente che sia sorta la pandemia. Per quanto riguarda il numero dei contagiati, sono invece 34.400 gli individui ad oggi affetti da Coronavirus in 27 Paesi del mondo. Tanti stati hanno preso delle misure speciali nei confronti degli arrivi via terra e via mare dalla Cina, ed alcuni hanno anche scelto di interrompere le normali tratte fino a quando non ci sarà un miglioramento. A Wuhan si trovano ad oggi altri nove cittadini italiani.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, primo italiano positivo al virus cinese

Coronavirus, a breve il rientro di altri 9 italiani da Wuhan

Tutti loro dovrebbero rientrare dalle nostre parti domenica 10 febbraio, dopo che per loro non era stato possibile ritornare in Italia assieme ai già 56 altri rimpatriati. Torneranno in Europa grazie ad un volo dell’aeronautica britannica, con atterraggio in una base del Regno Unito. Con loro ci saranno oltre cento cittadini di dieci nazioni europee. E poi ci sono altri 35 italiani bloccati in quarantena nel Mar del Giappone, su di una nave da crociera. L’imbarcazione, la ‘Diamond Princess’, avrebbe dovuto concludere un viaggio di due settimane lo scorso 4 febbraio. A bordo però ci sono dieci persone affette da Coronavirus. Questo ha spinto il governo nipponico ad imporre la quarantena all’imbarcazione, che staziona ora nelle acque di Yokohama.

LEGGI ANCHE –> Dietrofront degli esperti: c’è una falla negli studi

Misure severissime da Hong Kong

Gli italiani a bordo sono sia passeggeri (10) che membri dell’equipaggio (25). In tutto ci sono oltre 3600 persone sulla ‘Diamond Princess’. Infine Hong Kong – dove ci sono stati 25 casi di contagio fin qui – ha imposto norme fortemente restrittive che prevedono forti multe ed anche il carcere per i trasgressori. Vige il divieto assoluto di arrivo entro i propri confini di persone provenienti dalla Cina continentale, con quarantena obbligatoria prevista. Per i soggetti sotto controllo sono previsti pernottamenti sia a casa che negli alberghi, con controlli approfonditi da svolgersi più volte ogni giorno per le prossime due settimane.