Terremoto e maremoto, l’allarme: “Possibile tsunami in Italia”

0
26656

Rischio tsunami in Italia, l’allarme dell’esperto: possibile un maremoto nei nostri mari, tutto quello che c’è da sapere

Tsunami
Rischio tsunami in Italia, le ultime 

E’ possibile uno tsunami in Italia? Secondo Stefano Tinti, professore ordinario di geofisica al Dipartimento di fisica dell’Università di Bologna, sì. L’esperto, intervistato da ‘Meteoweb’, ha parlato dei rischi di maremoti nel nostro paese. “Storicamente se ne sono verificati almeno 300 nel Mediterraneo, di cui una ventina nell’Adriatico – ha spiegato –  Molti sono scaturiti anche da terremoti modesti. A parte il grande maremoto sul Gargano del 1627, non ci sono stati altri grossi eventi. Con le spiagge basse dell’Adriatico però anche onde di un metro e mezzo possono fare danni. Il maremoto può capitare anche con molta gente in spiaggia, in qualsiasi momento. Se un terremoto non viene avvertito e causa uno tsunami, anche con onde non spaventose, può fare vittime. Pensiamo al caso del maremoto di Messina del 1908, quando il mare prima si ritirò, con onde altissime che tornarono a riva dopo dieci minuti. E’ molto difficile che la Protezione Civile riesca a raggiungere la popolazione in meno di mezz’ora, dunque soprattutto nelle aree a rischio servono esercitazioni preventive”.