La Haas spezza l’inverno: è giusto che la F1 stia in silenzio così a lungo?

0
61

Da qualche anno a questa parte dopo il GP di Abu Dhabi la F1 sprofonda nel letargo. Un silenzio quasi assordante finalmente spezzato dalla Haas.

Mercedes, Ferrari e Red Bull in lotta alla partenza in Formula 1 (Foto Lat Images/Mercedes)
Mercedes, Ferrari e Red Bull in lotta alla partenza in Formula 1 (Foto Lat Images/Mercedes)

E’ vero che dall’1 dicembre scorso, data dell’ultima gara del 2019 sotto le luci artificiali di Yas Marina, sono trascorsi appena poco più di due mesi, ma la totale assenza di voci provenienti dal Circus sembra qualcosa di insostenibile in un mondo come quello odierno sempre alla caccia di novità e di azione.

Se dunque la desolazione regalata dai piloti di F1 nel periodo di pausa fino a qualche anno fa seppur mal digerita poteva essere accettabile, oggi la loro totale assenza pesa e anche molto. Al contrario di quanto vorrebbero dimostrare i numeri forniti da Liberty Media, secondo cui l’audience televisiva dei GP sarebbe in crescita ovunque, così come la presenza sugli spalti, la massima serie a ruote scoperte sta vivendo un momento di disagio. O meglio. Si sta distaccando sempre di più da ciò che racconta la società attuale. A differenza del calcio, che resta la disciplina più seguita perché chiunque può permettersi un pallone, il Grande Circo sta diventando ancor più di prima un affare per ricchi, sia per  chi ci vuole arrivare a correre, sia per coloro che si accontentano di guardare via satellite o dal vivo. Per questo non sorprende non sentire più nessuno al bar commentare un gran premio o lamentarsi perché la Ferrari non vince.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Di chi sia la colpa di tale tracollo è facile capirlo. Da biasimare è infatti il collettivo. Le corse sono diventate scontate e i driver sono ormai ridotti a dei pupazzi. Anonimi, vuoti, privi di qualsiasi spessore. Un vero peccato, questo, visto che in griglia abbiamo ancora qualche nome che avrebbe delle belle storie di vita da raccontare, utili per ispirare e rassicurare le nuove generazioni.

Ecco dunque che questo silenzio invernale prolungato brucia maggiormente, in quanto con un minimo sforzo si poteva interrompere con contenuti interessanti. Per fortuna giovedì pomeriggio ci ha pensato la Haas a risvegliarci dal torpore con un primo assaggio della VF20 che presenterà ufficialmente il prossimo 19 febbraio, giusto prima di cominciare i test pre-mondiale del Montmelo.

Leggi anche —> Formula 1 2020, la prima a svelarsi è la Haas… così simile alla Ferrari

La Haas VF-20 per il Mondiale 2020 di Formula 1 (Foto dal profilo Twitter della Haas)
La Haas VF-20 per il Mondiale 2020 di Formula 1 (Foto dal profilo Twitter della Haas)

Chiara Rainis