Danilo Petrucci lavora sull’assetto nel day-1 dei test MotoGP a Sepang. Le prestazioni sembrano ancora lontane.

Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (getty images)

Danilo Petrucci ha dato il via ad una stagione decisiva per il so futuro in MotoGP. Nel primo giorno di test in Malesia il suo nome compare al 14° posto nella classifica dei tempi e un gap di 9 decimi dal miglior crono stanziato da Fabio Quartararo. “I nostri avversari sono estremamente veloci”, ha sintetizzato il pilota umbro.

Due le motivazioni possibili delle prime difficoltà in sella alla nuova GP20, che vanta un nuovo telaio e una specifica di motore differente rispetto all’anno scorso. “Ho dovuto scrollarmi di dosso la ruggine, perché l’anno scorso ero un po’ arrugginito alla fine, il che non mi ha permesso di guidare più velocemente – riporta Speedweek.com -. Se consideriamo come ho iniziato qui un anno fa, sono stato subito molto veloce. Se guardiamo il set-up della moto, la differenza è grande. Questo è un altro segno che mi ero perso un po’ verso la fine della stagione 2019”.

Leggi anche -> MotoGP, Dovizioso: “Difficile migliorare tanto il motore Ducati”

Una nuova Ducati per Petrux

Danilo Petrucci ha dovuto provare diverse nuove componenti per la stagione che verrà, i tempi avevano ben poca importanza. L’importante è che tutto sia al posto giusto nella prima gara. “Verso la fine della giornata ero di nuovo più felice, ma quando abbiamo deciso di provare con le gomme morbide ha iniziato a piovere. Ecco perché siamo un po’ più indietro nella scheda attività, ma questo non cambia molto”.

Manca il ritmo dei migliori, le brutte sensazioni del 2019 sono tornate, ma nella seconda parte di giornata Petrux ha intravisto uno spiraglio di luce. “Sono molto fiducioso per domani e per il futuro. È chiaro che i nostri avversari hanno fatto grandi progressi e sono estremamente veloci… Nel complesso, la sensazione è rimasta la stessa. Ci sono piccoli miglioramenti, ma dobbiamo ancora capire come usare correttamente questo nuovo telaio. Ma oggi mi sono concentrato solo sull’assetto”.

Danilo Petrucci (getty images)
Danilo Petrucci (getty images)