Bambina di tre anni finisce in un pentolone della mensa: la tragedia davanti al fratellino

In una mensa di una scuola in India, una bambina di soli tre anni è caduta in un pentolone pieno di curry bollente ed è morta per le gravi ustioni riportate.

scuola compiti
(foto dal web)

Una bambina di soli 3 anni è morta dopo essere caduta in un pentolone pieno di curry bollente. È accaduto nella giornata di domenica scorsa, 2 febbraio, all’interno della mensa di una scuola del villaggio di Rampur Atari, nell’Uttar Pradesh, in India. A lanciare l’allarme è stato il fratellino che ha assistito alla terribile scena che si è precipitato fuori dalla mensa chiedendo aiuto. Gli insegnanti sono immediatamente corsi in cucina ed hanno chiamato i soccorsi, i quali giunti sul posto hanno trasportato la piccola d’urgenza in ospedale, dove nonostante i tentativi dei medici purtroppo è deceduta lunedì a causa delle gravi ustioni riportate su tutto il corpo.

India, bambina di tre anni cade in un pentolone della mensa scolastica: deceduta dopo un giorno di agonia in ospedale

È caduta in un pentolone pieno di curry bollente ed è morta dopo 24 ore di agonia in ospedale. Questo il tragico destino di Anchal, una bambina indiana di tre anni deceduta lunedì 3 febbraio a causa delle gravi ustioni riportate su tutto il corpo. È accaduto in una mensa di una scuola elementare sita nel villaggio di Rampur Atari, nello stato dell’Uttar Pradesh, in India. Secondo una prima ricostruzione, riportata dalla stampa locale e dalla redazione di Fanpage, la piccola Anchal, che non frequentava l’istituto teatro della tragedia, sarebbe entrata nella mensa e dopo essere inciampata sul del materiale da costruzione è finita all’interno della pentola, dove era in cottura il pranzo degli alunni. Ad assistere alla terribile tragedia il fratello della vittima che ha subito lanciato l’allarme richiamando l’attenzione degli insegnanti i quali hanno chiamato i soccorsi giunti sul posto immediatamente. Lo staff medico ha trasportato la piccola d’urgenza in ospedale, dove purtroppo è deceduta il giorno seguente. Secondo il racconto del padre, riporta Fanpage, i cuochi della mensa non avrebbero sentito le urla della bambina e del fratellino poiché indossavano le cuffie e, una volta accortisi di quanto accaduto, si sarebbero allontanati. Sulla vicenda sta indagando la polizia locale per chiarire le dinamiche della tragedia ed accertare eventuali responsabilità. Le autorità, che hanno sospeso il preside della scuola stanno, inoltre, cercando di capire perché la piccola, che non era alunna della scuola, si trovasse all’interno della mensa.

Leggi anche —> Tragico destino per un bimbo di 6 anni: “Perdere un bambino è la cosa più devastante”

Polizia indiana
Polizia indiana (Getty Images)