MotoGP, Lin Jarvis e i retroscena sulle scelte di mercato

0
27

Lin Jarvis, ad Yamaha, parla in conferenza stampa nel giorno della presentazione del team 2020. Ecco i motivi delle scelte di mercato.

photo Yamaha

Nel giorno della presentazione del team Monster Energy Yamaha di MotoGP 2020, Lin Jarvis ha dovuto dribblare tra le domande dei media in conferenza stampa. Sono ancora in tanti a non aver digerito la scelta di estromettere Valentino Rossi ancor prima dei test. Tra l’altro a favore di un giovane pilota come Fabio Quartararo che ancora deve aggiudicarsi una sola vittoria in classe regina.

Ma in Yamaha pare abbiano le idee abbastanza chiare e i tempi del mercato hanno spinto a fare queste difficili scelte. Ducati era in pressing sia su Maverick Vinales che sul best rookie of the year 2019. “Quartararo? C’erano troppi team affamati sul mercato, così ci siamo dovuti muovere in anticipo sui giovani talenti dopo aver parlato con Rossi, che ci ha detto di avere bisogno di un po’ di tempo”, ha spiegato Lin Jarvis nel corso della conferenza stampa. “Utilizzando una parola italiana, potremmo dire che abbiamo effettuato una ‘prenotazione’ per il 2021 con Fabio Quartararo, assicurandoci una coppia di giovani piloti con Maverick Vinales”

Questo non significa mancare di rispetto al campione di Tavullia che, qualora decidesse di proseguire per un altro anno con Petronas SRT, avrebbe tutto il massimo supporto da parte di Yamaha. “Se Rossi dovesse decidere di continuare a correre in MotoGP nel 2021, avrà il totale supporto della Yamaha”, ha assicurato Lin Jarvis. C’è molta attesa per vedere al lavoro i quattro piloti in sella alla M1 nel primo test di Sepang in programma da domani. A detta degli addetti ai lavori sarà una moto molto competitiva. “Credo che sarà una stagione molto emozionante, questa nuova moto permetterà a Rossi di tornare al top”.