Governo Conte, quando e come può cadere: gli scenari

0
204

Governo Conte, l’esecutivo a rischio: c’è la data, ecco quando e come il governo può cadere e gli scenari futuri

Governo Conte
Il premier Giuseppe Conte (Getty Images) 

Governo Conte seriamente a rischio nelle prossime settimane. L’esecutivo Pd-Movimento 5 Stelle può sfaldarsi e il motivo non sono i contrasti con Renzi o il tema della prescrizione. Secondo il portale ‘Affari Italiani’, la vera partita si gioca sulle nomine pubbliche. Entro la fine di marzo, 400 i nuovi nomi negli enti pubblici sui quali trovare un’intesa sarà difficile e che rischiano di minare dall’interno l’attuale esecutivo. Conte punterà, al solito, a una mediazione, ma farcela anche stavolta sembra un’impresa titanica. Le figure chiave sono, per il Pd, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, per il Movimento 5 Stelle il sottosegretario allo Sviluppo Economico Stefano Buffagni e il viceministro dell’Economia Laura Castelli, per Italia Viva Luigi Marattin. Tra di loro avverranno i primi e fondamentali confronti sul tema delle nomine. Italia Viva, stando ai rumours da Palazzo Madama, vorrebbe una spartizione in parti uguali, vale a dire in tre. Il Pd chiede di attenersi ai risultati delle ultime tornate elettorali, il M5S di seguire gli equilibri di forza in Parlamento. Posizioni che difficilmente troveranno una sintesi e un punto d’incontro. Ecco perché si starebbe già pensando alla probabile crisi di governo e agli scenari successivi.

Il Pd e Italia Viva vorrebbero evitare il ritorno al voto, che potrebbe anche favorire il fronte di Salvini. Sarebbero già stati aperti canali con Forza Italia, in una mediazione che vedrebbe protagonista Mara Carfagna. Ma alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle potrebbero dar vita a un nuovo gruppo per supportare il nuovo esecutivo. Sciogliere le Camere e tornare al voto, oltretutto, sembra improbabile nell’immediato, alla luce del referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari in programma il 29 marzo.