Coronavirus, passo falso della Cina: apparsi dati superiori a quelli ufficiali

La Tencent, azienda cinese di telecomunicazione, potrebbe aver pubblicato inavvertitamente i veri numeri del contagio da nuovo coronavirus che risultavano 10 volte superiori rispetto ai dati ufficiali: la pagina web “Epidemic Situation Tracker” è stata, però, immediatamente aggiornata.

Morto Coronavirus
(foto dal web)

Destata nuovamente l’attenzione dei cospirazionisti sul coronavirus a causa di quello che, in normali condizioni, sarebbe stato definito semplicemente come un errore, ma non è questo il caso. Quanto pubblicato dalla Tencent, azienda di telecomunicazioni cinesi, ha scatenato i complottisti e gli scettici. Nel mosaico generale sull’epidemia da nuovo coronavirus, molti notano l’assenza di alcuni tasselli, altri invece vedono soltanto una manifesta e conclamata incauta mossa del governo, nel non aver voluto lanciare subito l’allarme, per non scatenare il panico. Eppure i dubbi restano: sarà davvero un virus creato in laboratorio? Come è stato possibile tenerlo nascosto per 49 giorni? Ma soprattutto il bilancio dei contagi e dei morti è davvero quello di cui parlano le autorità cinesi? Proprio su quest’ultima domanda, si è riaccesa la scintilla di chi crede nell’occultamento dei vari dati da parte del Governo Cinese. Già, perché la Tencent avrebbe inavvertitamente pubblicato dei dati, con numeri 10 volte superiori a quelli ufficiali, per poi repentinamente aggiornare la propria pagina web che monitora in tempo reale la situazione.

Coronavirus, Tencent pubblica dati di molto superiori a quelli diramati dalle autorità cinesi

La Tencent, una delle aziende di telecomunicazioni più grandi della Cina, è proprietaria della pagina web “Epidemic Situation Tracker” che monitora in tempo reale l’evoluzione dell’epidemia da nuovo coronavirus. Il 1° Febbraio, riporta la redazione del Daily Mail, però qualcosa di strano è accaduto. Sulla pagina sarebbero apparsi numeri di contagi e morti, rispettivamente 10 ed 80 volte superiori a quelli diramati dalle autorità. La Tencent avrebbe mostrato che nella giornata di sabato i casi di persone infette erano  154.023 ed i morti invece 24.589. La pagina è stata rapidamente aggiornata ed i numeri ripristinati: 14.446 infetti e 304 morti. A svelare il curioso accadimento il Taiwan News, il quale riportava altresì che le altre cifre divulgate per errore o trapelate (questo non è dato sapere) includevano 79.808 casi sospetti – numeri 4 volte superiori alle stime ufficiali – ed il numero di casi curati come 269, anziché 351.

Intanto, riferisce il Daily Mail, che si sia trattato di errore o meno, pare che gli addetti alle cremazioni stiano ricevendo corpi che non vengono aggiunti al conteggio ufficiale.

Leggi anche —> Coronavirus, spiegati i motivi per cui i bambini non vengono contagiati

Dati coronavirus pubblicati da Tencent
Dati coronavirus pubblicati da Tencent: da sinistra verso destra “Casi Confermati nel Paese”, “Casi Sospetti”, “Curati” e “Morti” (foto dal web)