Coronavirus,i farmaci utilizzati dai medici per contrastare il virus

0
130

Il nuovo coronavirus attacca le vie aeree e nei casi più gravi l’insorgenza di una polmonite virale altamente aggressiva in grado di causa insufficienze respiratorie: quali sono le terapie ed i farmaci al momento noti per contrastare il virus?

Coronavirus
(Getty Images)

Il 2019-nCoV, noto anche come nuovo coronavirus, comporta nelle sue forme più aggressive polmoniti virali che spesso compromettono a tal punto le vie respiratorie da determinarne gravi insufficienze. È proprio quanto sarebbe accaduto alla coppia di coniugi cinesi ricoverati allo Spallanzani di Roma. Ma come si cura il nuovo coronavirus? Quali sono le terapie al momento utilizzate?

Leggi anche —> Coronavirus, spiegati i motivi per cui i bambini non vengono contagiati

Coronavirus, le terapie ed i farmaci per combattere l’affezione da 2019-nCoV

Provoca insufficienze respiratorie il nuovo coronavirus comportando nella sua forma più acuta una polmonite virale molto aggressiva. Proprio questo è ciò che sarebbe accaduto alla coppia di turisti cinesi giunta in Italia il 23 gennaio scorso ed ora ricoverata in terapia intensiva presso l’ospedale Spallanzani di Roma. Proprio in quel reparto, saranno sicuramente stati sottoposti all’Ecmo, una tecnica di ossigenazione extracorporea, riporta Il Corriere della Sera indicando dunque la prassi.  Ma quali sono le terapie? A fornire la risposta sarebbe stata  la rivista specializzata The Lancet in due articoli distinti pubblicati da medici cinesi. I loro studi avrebbero rivelato quali medicinali avrebbero somministrato ai pazienti: gli antivirali lopinavir/ritonavir combinati e il remdesivir, oltre ad antibiotici e cortisone.

Al momento non esiste un anti virale specifico: la combinazione lopinavir/ritonavir, riporta Il Corriere della Sera, è infatti la cura avvero l’Aids. I medici cinesi hanno anche provato a somministrare ai propri pazienti un farmaco utilizzato contro Sars e Mers e anche contro l’Ebola. La possibilità di utilizzare farmaci non specifici per un determinato tipo di patologia viene concessa all’esito di una valutazione del comitato etico ed nel caso dell’Italia, se non disponibili sul territorio nazionale, anche l’autorizzazione da parte dell’Agenzia Italiana del farmaco (Aifa).

Al momento i casi di contagio sarebbero 28.344, le morti sarebbero salite a 565 di cui 594 solo nella provincia di Hubei, centro dell’epidemia. Al di fuori dei confini cinesi, riporta la mappa aggiornata in tempo reale per tenere traccia e per poter monitorare lo sviluppo del coronavirus, due decessi di cui uno ad Hong Kong e l’altro nelle Filippine.

Leggi anche —> Coronavirus, passo falso della Cina: apparsi dati superiori a quelli ufficiali

Coronavirus Cina
(Getty Images)